U15 Eccellenza Finali Nazionali: il Cab Stamura Ancona sconfitto dopo 2 supplementari dalla Pall. Vado

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/08-06-2024/eccellenza-finali-nazionali-stamura-ancona-sconfitto-dopo-supplementari-pall-vado-600.png

Social

Il CAB Stamura sfiora una storica semifinale scudetto perdendo dopo due tempi supplementari il quarto di finale di Anagni contro la Pallacanestro Vado. I ragazzi di Ferri tornano a casa con tanto rammarico ma anche con la netta consapevolezza di aver dato il 110% in tutte le cinque partite e di aver disputato una grande esperienza altamente formativa sia a livello tecnico che soprattutto a quello personale.

if(window.location.href.includes("115244")){document.write('
');}else{document.write('
');}

Il quarto di finale contro Vado è un gara di grande pathos. 50′ passati con due squadre sistematicamente a contatto e il +13 finale con cui i liguri chiudono la maratona è il massimo vantaggio dell’intera sfida. I biancoverdi ricorderanno a lungo l’epilogo dei tempi regolamentari con l’1/4 ai liberi di Socci negli ultimi secondi che ha messo Ancona sul +2 poi pareggiato da Mazzone a 5″ dalla fine. Ma anche nel primo overtime i stamurini hanno avuto la chance della vittoria fallendo l’ultimo tiro allo scoccare del 45′. A decidere tutto un parziale di 0-12 che Vado ha piazzato nei primi 2′ del secondo prolungamento con i stamurini sfiancati dalla fatica contro un avversario più forte e che aveva sulle gambe una partita in meno. Un break dal netto sapore del k.o che ha messo su un vassoio la semifinale ai ragazzi di coach Prati.

A livello individuale ha inciso indubbiamente il lungo Abdoulaye Traore, che imprigionato all’interno dell’area verniciata domina letteralmente la scena segnando 40′ punti e arpionando 42 rimbalzi, 24 dei quali in attacco spesso convertiti in canestri e fallo subito. Nonostante la presenza di un corpo così ingombrante e illegale per la categoria, i stamurini hanno retto bene cercando di isolare il pericolo numero uno concedendo inevitabilmente qualcosa al resto della squadra. Vado è in vantaggio al 10′ (16-18) mentre è il CAB Stamura a chiudere avanti all’intervallo (34-33).

Nel terzo periodo Vado riesce a strappare sul 38-45 ma il CAB Stamura non intende mollare, raccoglie l’energia e rientra in carreggiata. 44-48 a -3′ dalla fine del terzo quarto e poi sono ancora i liguri a spezzare l’inerzia stamurina chiudendo avanti 52-61 al 30′. Conti e Bordeianu segnano tre triple in fila a inizio del 4°periodo e a -8’10” c’è la nuova parità a quota 61. Ancora Bordeianu a colpire da oltre l’arco per il 66-64 a -5’48” in favore dei dorici. Conti porta i dorici sul 68-65 quando i minuti che mancano alla fine dei regolamentari sono 3.

Si sbaglia su entrambi i fronti con qualche forzatura di troppo dei biancoverdi. A -1’28” dalla fine Furfaro porta avanti Vado (68-69). Si entra nell’ultimo minuto e arriva il canestro del sorpasso di Roccheggiani (70-69), Vado sbaglia la replica e a -21″ dalla fine Socci viene mandato in lunetta. Doppio errore del bomber biancoverde ma sul secondo c’è il rimbalzo di Bordeianu per una nuova opportunità dorica. Ancora fallo della difesa e ancora su Socci che fa 1/2 a 11″ dalla fine per il 71-69. L’ultimo assalto dei regolamentari è di Vado che a 5″ dal gong trova con Mazzone il difficile canestro che manda tutti al supplementare.

Si riparte con Roccheggiani e Binda che tengono in vantaggio i biancoverdi (76-75). C’è il quinto fallo di Mazzone che manda in lunetta Socci che stavolta fa 2/2 per il 78-76 a -1’51”. Ancona va a +4 con la rapina di Binda direttamente dalla rimessa. 80-76 con 1’42” da giocare e il time out di Prati. Traorè fa 2/2 dalla lunetta (80-78), Socci manca il match point da tre punti quando arriva l’ultimo minuto. Binda cerca la penetrazione ma viene offuscato dalle leve dei lunghi liguri. Vado si affida nuovamente a Traorè che segna dopo l’ennesimo rimbalzo offensivo il canestro dell’80 pari con la necessità di un nuovo overtime.

Le squadre stremate lottano per altri 5′ ma Vado a inizio del secondo supplementare trova l’allungo che apre un’autostrada verso la semifinale. Traorè segna due canestri da sotto (80-84) Ancona non è lucida nella risposta e allora Vado trova con Manizza due jolly da tre punti per l’ 80-90 che diventa 80-92 con il centro noioso di Traorè convertendo un rimbalzo in attacco. Il CAB Stamura è colpito allo stomaco e si affida solo alla forza di disperazione. Roccheggiani segna da tre (83-92) e subito dopo Conti fa 2/2 ai liberi. Binda fallisce il tiro del possibile -5 e consegna a Vado l’onore delle armi con Mamica che suggella il definitivo 85-98 per Vado che vola in semifinale.

PALL.VADO - CAB STAMURA BK ANCONA 98-85 (18-16, 15-18, 28-18, 10-19, 18-5)

PALL.VADO: Bueno Torres n.e., Pescetto n.e., Mungai 4, Dappino, Saad n.e., Sogno n.e. Mamica 20, Savi, Serafini 15, Mazzone 10, Furfaro 9, Traore 40. All.Prati

CAB STAMURA: Marzoli 2, Caporaso n.e., Regini n.e., Sgaramella, Bordeianu 23, Virgili, Conti 7, Socci 14, Binda 15, Roccheggiani 20, Taniajura n.e.,, Marinelli 4. All.Ferri

Fonte: ufficio stampa Cab Stamura Ancona 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!