Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Aurora Basket Jesi - Pallacanestro Mantova: 81 - 87 , Serie A2 > Girone Est

La palla pesa, e non poco, nell’ultima giornata di regular season. Partita giocata sul filo del rasoio per l’Aurora Jesi, che oltre a vincere deve anche sperare in qualche buccia di banana negli altri campi (Centro dovrebbe perdere contro Verona e Cagliari cedere sotto i colpi della Poderosa Montegranaro). Gli jesini in altre parole si giocano un’intera stagione in appena 40 minuti: dopo otto minuti hanno raddoppiato gli avversari (12/6), ma è anche vero che hanno sprecato palloni importanti e tiri facili. Stupenda tripla di Maspero sulla sirena del primo quarto (16/8), e si accende anche il palazzetto.

Totè segna e subisce, mentre gli Stings sbagliano fino a 5 tiri liberi consecutivi: Rice si impegna in attacco e con una delle sue triple si vola a 24/13. Replica l’ex veregrense, Lorenzo Maspero da due. Ma ancora Jones da tre e Jesi trova il sorriso. Ottima la giocata mantovana del 28/19, con realizzazione finale di Veideman da tre, nonostante il pressing jesino. Tripla impossibile quella messa a segno da Jones sul 33/19 dopo 15 minuti di gioco. Timeout, calma e sangue freddo. Rice realizza due volte da tre e Jesi vola a +17 (39/22). Visconti da tre punti accorcia le distanze (43/34) e si va al break.

Al rientro sul parquet è black out dell’Aurora, che rimane inerme difronte all’avanzata biancorossa. Tre minuti di buio totale per un parziale di 0/11 condannano l’Aurora: gli Stings rimontano in sella e galoppano verso la vittoria (43/45). Timeout per Coach Cagnazzo. Rinaldi e Jones sbeccano da tre, rimbalzo mantovano, Raspino segna da tre (43/48). A realizzare in casa Termoforgia è solo Mascolo, e ci vuole Rice con una magia da tre per riaccendere gli animi (52/48). Ma il capitano Vencato segna e subisce da Rinaldi (che intanto sale a 4 falli commessi) e Visconti con la sua tripla rimette la zampa mantovana avanti con il sorpasso del 52/54. Rice e Mascolo da tre tengono botta, ma Vencato è indomabile e segna dai 675 centimetri (59/58). Partita al cardiopalmo, si va all’ultimo quarto sul 61/60.

Morse formidabile in volata sul 62/68, mentre Coach Cagnazzo decide di giocarsi il tutto per tutto con Rinaldi, finora preservato con 4 falli sulle spalle. Maspero fa il suo dovere in difesa e in attacco, dove segna, subisce e realizza il libero (65/68), mentre Visconti abbandona il campo per infortunio. Insorge il palas su un fischio in zona difensiva, che si trasforma in due punti per gli Stings. Rice e Maspero segnano da due, timeout per Coach Finelli a cinque minuti alla fine. Ma per Jesi le speranze iniziano a rasentare lo zero: con Totè con quattro falli e Rinaldi uscito per 5 falli, a nulla serve la giocata di Rice (2/3 ai liberi). E se l’americano segna 2/3 ai liberi, Mascolo realizza da due, ma non basta. Troppi i tiri sprecati, le triple insperate e i palloni non recuperati: a un giro di lancette alla fine della regular season l’Aurora è sotto di 5 (77/82) ed alla fine il tabellone dice 81/87 per i lombardi. Ed i risultati dagli altri campi sono del tutto negativi: l'Aurora scende in Serie B Nazionale.

Termoforgia Jesi - Pompea Mantova 81-87 (16-8, 27-26, 18-26, 20-27)

Termoforgia Jesi: Rayvonte Rice 33 (4/9, 5/10), Bruno Mascolo 21 (7/11, 1/6), Leonardo Tote 10 (4/8, 0/3), Preston Knowles 6 (0/1, 2/8), Tommaso Rinaldi 4 (2/3, 0/2), Lorenzo Baldasso 3 (0/1, 1/3), Giacomo Maspero 2 (1/1, 0/3), Isacco Lovisotto 2 (0/0, 0/0), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0), Babacar Kouyate 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 26 - Rimbalzi: 36 10 + 26 (Leonardo Tote 13) - Assist: 6 (Bruno Mascolo 3)

Pompea Mantova: Rain Veideman 24 (5/9, 3/6), Anthony Morse 20 (8/13, 0/0), Riccardo Visconti 16 (1/2, 3/6), Tommaso Raspino 8 (0/5, 2/3), Luca Vencato 7 (1/5, 1/2), Mario jose Ghersetti 7 (3/5, 0/4), Giovanni Poggi 2 (1/3, 0/1), Lorenzo Maspero 2 (1/2, 0/1), Nika Metreveli 1 (0/0, 0/0), Matteo Ferrara 0 (0/0, 0/1), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 33 - Rimbalzi: 42 13 + 29 (Anthony Morse 13) - Assist: 13 (Luca Vencato 7)

Nicoletta Canapa

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: