Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Aurora Basket Jesi - U.C.C. Piacenza: 97 - 86 , Serie A2 > Girone Est

Un Sabatini incontenibile fa lezione in casa Termoforgia, dettando legge fino al 5-8. Baldasso con una tripla riporta la parità (8-8), poi Dillard segna, subisce e realizza (e intanto è il secondo fallo di Sabatini). L’americano continua a realizzare (15-12), mentre entrambe le formazioni apportano qualche cambio per riossigenare.
Ancora una volta Totè da il suo piccolo ma grande contributo alla squadra: segna, subisce e realizza ai liberi sulla sirena e il primo quarto si chiude sul 24-21. Punteggio elevato ma ritmo sostenibile, sintomo di chi vuole giocare con la testa e arrivare bene a fine partita.

Jones e Dillard firmano le prime due realizzazioni, ed è già timeout per Ceccarelli. Ma Rinaldi e Totè ricordano ai compagni che difendere non fa poi così male, e Jesi allunga di dieci (31-21). Schiacciata punitiva di Ogide, e poi ancora Jones e Baldasso da tre (41-26). Pur con Dillard in panchina, con un’ottima giocata di Mascolo l’Aurora offre uno strepitoso spettacolo, arrivando a 44-28. Santucci infierisce, Piacenza chiama un altro prima timeout, e di nuovo Mascolo realizza da tre (48-29). Fra tiri azzardati e palle perse, Piacenza non sembra trovare le giuste soluzioni e chiude il primo tempo sotto di 17 lunghezze. Parziale impietoso di 29-15.

Di ritorno sul parquet Jesi concede un po’ troppo, e Cagnazzo chiede un minuto di sospensione. Fallo tecnico alla panchina piacentina dopo un fischio di fallo in attacco per Murry, mentre la difesa dell’Assigeco fa acqua da tutte le parti e Jones ne approfitta per firmare il +16 (67-51). Fallo antisportivo per Murry (nonché terzo personale): tiri liberi e possesso per Dillard che con un 2/2 ai liberi fa già sentire l’odore della vittoria (73-51). Un buon gioco di squadra e qualche palla persa in meno permette a Jesi di chiudere il terzo quarto a +20 (76-56).

Ultimo quarto e l’UBI Banca Sport Center, fiero dei suoi 1700 spettatori, è già in festa. Ma è vietato distrarsi: tre palle perse fanno guadagnare a Coach Ceccarelli sei punti facili facili (85-70). E anche se Piacenza si avvicina pericolosamente, è solo questione di tempo. A un minuto alla fine l’Assigeco è ancora sotto di 16, e Jesi si porta a casa il primo referto rosa della stagione con il punteggio di 97-86 (un parziale di 21-30). Due punti decisamente meritati per chi ha saputo contenere gli errori e puntare sulla squadra anziché sulle individualità. Una vittoria nella vittoria, se si considera la bellezza degli oltre 1000 abbonamenti staccati dalla Termoforgia prima dell’esordio casalingo.

Termoforgia Jesi - Assigeco Piacenza 97-86 (24-21, 29-15, 23-20, 21-30)

Termoforgia Jesi
: Andre Jones 30 (5/7, 6/8), Kevin Dillard 16 (5/7, 0/5), Lorenzo Baldasso 12 (3/3, 2/7), Bruno Mascolo 12 (3/6, 2/3), Leonardo Tote 10 (4/8, 0/3), Tommaso Rinaldi 10 (3/4, 0/3), Matteo Santucci 5 (1/1, 1/2), Noah Mwananzita 2 (1/2, 0/0), Isacco Lovisotto 0 (0/2, 0/1), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Babacar Kouyate 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 38 11 + 27 (Tommaso Rinaldi 10) - Assist: 21 (Kevin Dillard 7)

Assigeco Piacenza
: Matteo Formenti 21 (1/5, 3/8), Andy Ogide 19 (6/9, 1/2), Toure' Murry 16 (2/8, 3/7), Gherardo Sabatini 15 (7/11, 0/2), Matteo Piccoli 5 (1/1, 1/3), Francesco ikechukwu Ihedioha 4 (1/3, 0/1), Nikolay Vangelov 4 (2/4, 0/0), Michele Antelli 2 (1/1, 0/0), Lorenzo Turini 0 (0/0, 0/0), Matteo Graziani 0 (0/0, 0/0), Modou Diouf 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 26 - Rimbalzi: 29 9 + 20 (Andy Ogide, Gherardo Sabatini 7) - Assist: 13 (Matteo Formenti 4)

Spettatori
: 1727
Arbitri: Costa, Maschio, Petocco.

Nicoletta Canapa

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: