Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Fanum - Vis Castelfidardo: 69 - 81 , Serie D Regionale > Girone B - Marche

La Vis Castelfidardo espugna il campo del Basket Fanum dopo un tempo supplementare e conquista la settimana vittoria stagionale, facendo un deciso passo in avanti verso la conquista di uno dei posti che daranno accesso ai prossimi playoff. Con questo successo i fidardesi si prendono anche il 2-0 negli scontri diretti, che potrà rivelarsi fondamentale in caso di arrivo a pari punti.

Primo tempo molto equilibrato con le due squadre sempre a stretto contatto. Nel terzo quarto gli ospiti provano l'allungo, riuscendo a conquistare un vantaggio in doppia cifra, recuperato però dai fanesi nell'ultimo parziale. La gara si decide così nel supplementare dove però non c'è partita, con gli ospiti che riescono ad allungare in maniera decisiva. Nel Castelfidardo ottima prova di Breccia, top scorer della serata con 23 punti; mentre nel Fano il migliore è stato Farinasso che ha chiuso a quota 18.

Basket Fanum - Vis Castelfidardo 69-81 dts

Fano: Maltempi 2, Santarelli 1, Del Monte 5, Casarini, Fronzoni 4, Tonelli 9, Sabatini 2, Battistelli 4, Antognoni 3, Bargnesi 14, Nolo 7, Farinasso 18. All. Deales

Castelfidardo: Sampaolesi 13, Gobbetti, Merli 2, Labate 6, Marini 17, Loretani 5, Burini, Brandoni 2, Breccia 23, Vasiliauskas 9, Schiavoni 4. All. Balestrieri

Parziali: 17-15, 14-14, 9-22, 24-13, 5-17.
Progressivi: 17-15, 31-29, 40-51, 64-64, 69-81.
Usciti per 5 falli: Loretani (Castelfidardo)

Arbitri: Iacomucci e Galavotti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: