Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Isernia Basket - Magic Basket Chieti: 88 - 91 , Serie C Gold > Girone Unico

La Magic Basket Chieti espugna con autorità il campo dell'Isernia Basket e riscatta la sconfitta interna della scorsa settimana contro Osimo, riprendendo immediatamente la propria marcia. Per gli uomini di coach Castorina arriva la dodicesima vittoria stagionale, che permette loro di agganciare il Valdiceppo Basket al secondo posto della classiifca. Primo quarto equilibrato con le due squadre sempre a stretto contattto, ma dal secondo periodo in poi sono gli ospiti a prendere il largo.

La Magic Basket alza i ritmi sia in difesa che in attacco e riesce ad andare al riposo lungo con un vantaggio in doppia cifra (40-52 al 20'). Nel secondo tempo il tema della gara non cambia con i teatini che controllano la partita con sicurezza fino alla sirena finale. Nel Magic Basket grande prova di Musci, miglior marcatore della serata con 27 punti, e di Povilaitisi che chiude con 18 punti e 12 rimbalzi. All. Isernia non bastano i 29 punti firmati da Torreborre.

Isernia Basket - Magic Basket Chieti 88-91

Isernia: Porfidia 24, Torreborre 29, Hussin 15, Di Nezza 4, Cupito 10, Caruso ne, Melchiorre ne, Adins 4, Prete 2. All. Barbuto

Chieti: De Gregorio 14, Italiano 16, Povilaitis 18, Musci 27, Di Falco, Alba 6, Mennilli 2, Pelliccione 8, Masciulli ne, Razzi ne. All. Torlontano

Parziali: 23-24, 17-28, 21-25, 27-14.
Progressivi: 23-24, 40-52, 61-77, 88-91.
Usciti per 5 falli: nessuno

Arbitri: Antimiani e Forconi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: