Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Magic Basket Chieti - Sambenedettese Basket: 91 - 76 , Serie C Gold > Girone Unico

Di fronte ad una delle squadre attualmente più in salute, la Magic ritrova la verve delle giornate migliori. Alla vigilia serpeggiava il timore che le due sconfitte esterne, maturate a Fossombrone e Lanciano, avessero potuto sedimentare sulla pelle della truppa neroverde scorie non ancora debitamente smaltite. Così fortunatamente non è stato perché sin da subito, nonostante il perdurare dell’iniqua squalifica di Pelliccione, si è capito che la Magic, scrollatasi di dosso ubbie e paure, girava a mille, mostrando i medesimi livelli d’eccellenza che le avevano permesso di issarsi sino al primo posto della classifica.

Grinta, determinazione e concentrazione nella fase difensiva e una ritrovata fluidità in attacco permettevano ai Magici di andare in fuga sin dall’avvio. Il vantaggio dei neroverdi cresceva progressivamente sino a toccare il +16 (25-9), in un primo quarto praticamente senza storia dove Hart mostrava subito al pubblico di casa il suo vasto campionario tecnico, non disdegnando di mettere in carniere 9 punti, di cui 7 di fila. Ma quello che più risaltava era comunque la brillantezza di gioco e la velocità di palla. S. Benedetto, frastornata, affondava senza opporre resistenza, essendo subito evidente un divario tecnico e tattico tra le due squadre del tutto incolmabile.

La zone press soffocava gli esterni marchigiani e sotto canestro il peso specifico di Musci e Povilaitis non trovavano alcuna resistenza ospite. Il secondo quarto era così una sorta di marcia trionfale che di fatto chiudeva in anticipo di 20 minuti la partita. Il terzo quarto altro non rappresentava che una sorta di gara d’esibizione, difese in sciopero e spazio ai tiratori. Ne godeva il pubblico che poteva così ammirare finalmente la perizia balistica di Quinzi, Ortenzi, del tutto avulsi nei primi due quarti, con Hart che rispondeva da par suo.

Si chiudeva infine con un’ultima frazione un po’ confusa che non aggiungeva e non toglieva nulla ai reali valori espressi in campo nei minuti precedenti. La Samb giocava per rendere onorevole la sconfitta e i neroverdi per portare a casa la vittoria, evitando inutili rischi e superflue fatiche. Mancano ormai tre sole partite alla fine, attendendo sin da domenica l’impegno con il Valdiceppo, gara che con ogni probabilità deciderà la seconda piazza finale della classifica. Ogni energia è preziosa, si vede ormai il traguardo. Pronti allo sprint!

Magic Basket Chieti - Sambenedettese Basket 91-76

Chieti: Musci 21, Mennilli 6, Italiano 9, Povilaitis 10, Hart 22, De Gregorio 9, Alba 5, Di Falco 3, Masciulli 6, Di Federico ne, Rospo ne, D'Orazio ne. All. Castorina

Sambenedettese: Pebole 10, Ortenzi 21, Di Eusanio 2, Catakovic 4, Fluellen 30, Cesana ne, Quercia, Roncarolo 2, Carancini, Quinzi 7, Correia, Lucenti ne. All. Aniello

Parziali: 25-11, 25-9, 27-33, 14-23.
Progressivi: 25-11, 50-20, 77-53, 91-76.
Usciti per 5 falli: Di Eusanio (Sambenedettese)

Arbitri: Mattioli e Vescovi

Magic Press Office
Redazione

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: