x




Olimpia Milano - Pallacanestro Reggiana: 81 - 63 , Serie A > Girone Unico

L’Olimpia conquista la sesta vittoria consecutiva in campionato, la numero 27 consecutiva sul proprio campo e supera la boa di un terzo di regular season con un bilancio di 9-1. Reggio Emilia era senza Andrea Cinciarini, Milano ha tenuto fermi Nicolò Melli e Kyle Hines oltre agli altri infortunati e ha anche potuto limitare il minutaggio dei giocatori più spremuti, dando viceversa spazio a tutti. Tra questi anche il rientrante e vivace Stefano Tonut. 81-63 il finale.

IL PRIMO QUARTO – Luwawu-Cabarrot non segna dal campo ma attaccando al ferro si procura sei viaggi in lunetta nei primi cinque minuti, fa 5/6 e porta Milano avanti di cinque, con la complicità di Pippo Ricci (una tripla e un jumper dall’angolo) quando Coach Sakota, all’esordio, spende il primo time-out. Usando più la difesa (Reggio Emilia fa 4/15 dal campo, si tiene viva con i rimbalzi d’attacco) che la precisione al tiro (5/10), l’Olimpia allunga sul più otto con una penetrazione di Tonut successiva ad un altro canestro ravvicinato di Ricci: 21-13 alla fine del primo periodo.

IL SECONDO QUARTO – L’Olimpia allunga sul +12 con due tiri liberi di Mitrou-Long e poi un floater di Baron. Ma nel momento migliore, incassa uno 0-7 quando nella Reggiana si accende Olisevicius con un lay-up e una tripla. Anche dopo il time-out di Coach Messina, con due liberi di Hopkins, Reggio Emilia prolunga il momento favorevole e arriva a meno uno. La difesa genera un paio di palle recuperate consecutive che servono a Luwawu-Cabarrot per completare un gioco da tre punti e Hall per ampliare il parziale che ripristina nove punti di vantaggio per Milano. Dopo una tripla di Stefanini, l’Olimpia piazza un altro 4-0, poi una tripla di Baron le restituisce per un attimo i 12 di margine. Alla fine del tempo è 43-33.

IL TERZO QUARTO – Michele Vitali segna sette punti consecutivi da fuori per Reggio Emilia, ma l’Olimpia conserva il vantaggio, con una tripla di Ricci, un’altra di Mitrou-Long e il lavoro che svolge dentro l’area Davies. Gradualmente, allunga. Una tripla frontale di Voigtmann la spinge per la prima volta oltre i venti di vantaggio. Si vede anche Billy Baron da playmaker. La Reggiana però reagisce alla fine del periodo, con due liberi di Hopkins poi un lay-up di Olisevicius. Alla fine del terzo è 68-50 Olimpia.

IL QUARTO QUARTO – Milano spara un altro 8-0 che include una tripla di Baron, un jumper dalla media di Biligha e un’altra tripla di Tonut, all’inizio del quarto periodo. Il divario tocca i 26 punti, poi la Reggiana approfitta di un calo di tensione dell’Olimpia e si fa trascinare dall’intensità di Hopkins. Una tripla di Strautins la riporta a meno 15, ricacciata indietro da un missile di Baldasso. 81-63 il finale.

Per i tabellini completi CLICCA QUI

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: