Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Pallacanestro Acqualagna - Loreto Pesaro: 72 - 58 , Serie D Regionale > Girone B

La Pallacanestro Acqualagna vince con autorità lo scontro diretto contro la Loreto Pesaro e la raggiunge al secondo posto in classifica, grazie alla sesta vittoria stagionale. Successo meritato per i padroni di casa che hanno condotto dall'inizio alla fine, con vantaggi che fin dal primo quarto sono stati in doppia cifra. I ragazzi di coach Renzi, infatti, hanno avuto un ottimo approccio sulla partita ed hanno spinto immediatamente sull'accelleratore chiudendo il primo quarto avanti 24-10.

Nei parziali successivi il tema della gara non è cambiato, con i padroni di casa bravi a contenere i tentativi di rimonta dei pesaresi, gestendo con sicurezza ed autorità l'incontro fino alla sirena finale. Nell'Acqualagna in tre sono andati in doppia cifra, con Puleo e Muffa su tutti con, rispettivamente, 17 e 20 punti realizzati. Nel Loreto bene Denis e Boris Jovanovic autori, rispettivamente, di 16 e 13 punti.

Pallacanestro Acqualagna - Loreto Pesaro 72-58

Acqualagna: Mancinelli 9, Tagliapietra 13, Postiglioni, Vicario 5, Morresi 6, Bartoli, Azzolini, Bevilacqua, Puleo 17, Cucchiarini 2, Battistelli, Muffa 20. All. Renzi

Pesaro: Carnaroli, Bianchi 1, Parlani 6, Jovanovic D. 13, Paolini 1, Jovanovic B. 16, Rolfini 4, Giacomini 6, Tombari, Morelli 11. All. Mancini

Parziali: 24-10, 16-19, 19-16, 13-13.
Progressivi: 24-10, 40-29, 59-45, 72-58.
Usciti per 5 falli: Bartoli (Acqualagna)

Arbitri: Galavotti e Marconi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: