Pallacanestro Trieste 2004 - Napoli Basket: 85 - 68 , Serie A > Girone Unico

La Pallacanestro Trieste conquista il quarto successo consecutivo in campionato battendo la GeVi Napoli per 85-68, davanti al pubblico dell’Allianz Dome. La primissima fase del match è caratterizzata da un grande equilibrio: Trieste è la prima a raggiungere la doppia cifra sul tabellone, grazie all’appoggio vincente di Spencer (doppia-doppia da 16 punti e 12 rimbalzi) che vale il +3 dopo 4’11” di gioco, Michineau (16 punti) risponde dall’altra parte con la seconda tripla del suo pomeriggio, portando il punteggio sull’11-11 poco oltre la metà del periodo d’apertura. Napoli trova proprio dalla distanza altri due canestri, nei possessi immediatamente successivi, utili per volare sul +4: quello di Zerini (10 punti), in particolare, convince coach Marco Legovich a fermare il gioco con un time-out chiamato a 3’ esatti dal primo mini-intervallo (13-17).

if(window.location.href.includes("115244")){document.write('
');}else{document.write('
');}

Anche i padroni di casa provano ad aprire la scatola da dietro l’arco ed è la bomba di Gaines (8 punti), messa a segno nell’ultimo possesso offensivo dei biancorossi, a fissare il punteggio sul 18-19 dopo 10’ di gioco. La GeVi inizia con il piede giusto il periodo successivo e si arrampica fino al +4 in più occasioni, l’ultima a 5’28” dall’intervallo lungo quando Zanotti (9 punti, 6 rimbalzi) fa centro con il jumper (26-30). Trieste risponde però in maniera efficace e con un parziale di 7-2, sigillato dal canestro di Spencer, torna avanti di una lunghezza quando al termine del quarto mancano 3’06” (33-32). E’ il momento migliore del primo tempo biancorosso: lo avverte anche Frank Bartley (22 punti, 6 rimbalzi, 7 assist), che arriva in doppia cifra alla voce punti con la tripla del +6 che anticipa di poco l’ultimo giro di lancette della metà di gara, un vantaggio ulteriormente ritoccato, a pochi secondi dalla sirena di fine tempo, dal canestro da due di Stefano Bossi (42-34).

L’intervallo lungo non sembra spezzare il ritmo dei padroni di casa: lo dimostrano, nei primi 2’36”, il canestro da due di Spencer e la bomba di Bartley, che portano il vantaggio oltre la doppia cifra e costringono coach Cesare Pancotto a chiamare un time-out. Ma il meglio deve ancora arrivare per Trieste, che dopo il minuto di sospensione segna altri 5 punti consecutivi, tutti sul tabellino di Corey Davis (16 punti), e prova così la fuga (52-34). I partenopei, dal canto loro, non vogliono uscire dal match: la loro replica è affidata a Stewart (10 punti), Michineau e Howard (5 punti, 7 assist), che firma il -10 a 2’06” dall’ultimo mini-intervallo (59-49). È di Ruzzier (11 punti), però, l’ultima parola del terzo periodo: il suo canestro a fil di sirena vale il 65-54 con cui le due squadre si affacciano al quarto decisivo.

Trieste prova immediatamente a dare l’accelerata decisiva, spinta dalla tripla di Gaines che apre il quarto periodo, ma Napoli continua a restare aggrappata alla possibilità di rimontare grazie all’efficacia offensiva di Michineau e a uno Williams (7 punti, 9 rimbalzi) capace di mettere la propria firma sul -6 a 4’40” dal termine (71-65). Nel momento più difficile è Davis a far respirare i suoi, con la terza tripla della sua partita, mentre in difesa alzano il livello Spencer e Deangeli (5 punti, 6 rimbalzi), con due stoppate consecutive, la seconda delle quali apre il contropiede che Bartley trasforma in schiacciata vincente, con 2’41” sul cronometro (76-68). La GeVi non riesce più ad andare a canestro, mentre dall’altra parte Spencer, Ruzzier e Bossi (5 punti) sigillano la vittoria negli ultimi possessi: finisce 85-68. 

Fonte: Lega Basket

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: