Pallacanestro Varese - Pallacanestro Reggiana: 81 - 85 , Serie A > Girone Unico

La UNAHOTELS Reggio Emilia si impone sull'Openjobmetis Varese. Avvio di partita equilibrato con Johnson e le alzate per Owens ad innescare i padroni di casa ma Cinciarini in penetrazione e dalla lunetta mantiene l’equilibrio sul 5-6. Innescando Anim e facendosi valere dal post-basso e dalla distanza, è Olisevicius poi a rispondere alle folte di Ross dal palleggio, anche per il suo lungo Owens (12-16). Il break degli ospiti si prolunga poi sullo 0-13, grazie alla bidimensionalità dei lunghi Lee ed Hopkins, portando così il vantaggio della UNAHOTELS sul +11. Dopo un infortunio occorso ad Anim, Ferrero segna i liberi che interrompono l’emorragia varesina ma Lee ancora sopra i 3.05 e un canestro di Strautins a fil di sirena valgono il 14-29 dopo 10’ di partita. Con una bomba di Hopkins e un altro alley-oop tra Cinciarini e Lee, Reggio Emilia tocca il massimo vantaggio sul +17, prima che le iniziative in transizione di Ross e Johnson e soprattutto sette punti consecutivi di Woldetensae rimettano in partita i varesini sul 30-37. Hopkins spegne un minimo l’entusiasmo del Palasport “Lino Oldrini” ma ancora la potenza di Ross e Johnson in penetrazione accorcia fino al -3; la UNAHOTELS, tuttavia, è brava a non farsi agguantare, grazie al layup di Vitali, a una schiacciata in contropiede di Reuvers e all’asse Cinciarini – Diouf, respingendo così Caruso e compagni sul 40-49 di fine primo tempo.

if(window.location.href.includes("115244")){document.write('
');}else{document.write('
');}

Nella ripresa non cambia la sinfonia, dato che una tripla di Woldetensae prova a far sperare l’Openjobmetis ma i presenti Lee ed Hopkins – messi in ritmo dal concreto Cinciarini - lasciano Reggio Emilia saldamente avanti nel punteggio (46-55). Nonostante le folate di Johnson e un buon impatto in uscita dalla panchina di Caruso, Varese non riesce ad avvicinarsi agli avversari, che al contrario sono precisi dalla lunetta con Cinciarini e Lee e sbloccano anche Vitali dalla lunga distanza (50-64). Il quarto si chiude con una perla di Cinciarini per Strautins ma un piazzato di Johnson e un bel gioco da tre punti di Ross tengono ancora viva l’Openjobmetis sul 55-66 dopo 30’ di partita.

Reuvers inaugura le danze dell’ultimo quarto con un jumper, prima che Caruso da lontano e il solito Johnson provino a riavvicinare definitivamente i padroni di casa, ma Hopkins da sotto e ancora Vitali da lontano, non ci stanno (61-73). Cavalcando ancora Ross e sfruttando la precisione di Woldetensae, la formazione allenata da coach Brase non fa scappare Reuvers e compagni, lasciando a Brown la risposta in penetrazione alla potenza dell’ex Strautins (69-77 a 4’ dalla fine). Un appoggio a testa di Cinciarini e Senglin ristabilisce la doppia cifra di distanza a tabellone ma una bomba di Ross e un siluro da nove metri di Brown per il -4 riaprono tutto con 35” ancora da giocare. Dopo un fallo in attacco commesso da Cinciarini, Owens schiaccia il 79-81, Olisevicius dà respiro a Reggio Emilia dalla lunetta ma una comoda penetrazione di Brown vale ancora il -2 ma ancora Olisevicius ristabilisce due possessi di distanza. Brown e Johnson falliscono gli ultimi tentativi per Varese e la partita si chiude sull'81-85. 

Fonte: Lega Basket

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: