Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Robur Osimo - Unibasket Lanciano: 82 - 93 , Serie C Gold > Girone Unico

Non conosce sosta la corsa dell’Unibasket Lanciano, capolista sempre più solitaria del girone nel Campionato di Serie C Gold Nazionale: questa sera infatti, la truppa di Claudio Corà ha espugnato il “Pala Bellini” di Osimo superando i padroni di casa della Robur, con il risultato di 82 a 93. Vittoria tutt’altro che agevole quella maturata in terra marchigiana, visto che la compagine osimana era alla disperata ricerca di un successo che le avrebbe permesso di sperare ancora in un posto nella griglia promozione, in vista dei playoff. Così non è stato nonostante l’ottima performance di Pozzetti e del nuovo arrivato Ditrapano, autori rispettivamente di 22 e 20 punti.

Il Lanciano dopo aver guidato per larghi tratti la gara è andato addirittura sotto nel punteggio, riuscendo però nell’ultima frazione di gioco a recuperare e a piazzare la “zampata” decisiva, anche grazie all’ispirata regia del play D’Eustachio, il migliore dei suoi con 21 punti. Ma importante è stata la prestazione di tutta la squadra che ha portato ben cinque giocatori (D’Eustachio, Cukinas, Ranitovic, Mordini e Martelli) in doppia cifra. Matura così il diciottesimo successo in ventitrè gare che permette alla squadra frentana di ipotecare la propria posizione di vetta e di allungare a sei le distanze di differenza con la Val di Ceppo terza dopo la sconfitta patita oggi a Fossombrone. I cugini del Magic restano invece a quattro punti grazie al successo contro il San Benedetto, prossimo avversario di Martelli e compagni.

Questa la cronaca dell’incontro:

Il coach di casa, Galli sceglie di partire con Domesi, Catalani, Carletti, Monier e Pozzetti: Corà risponde invece con il quintetto tipo D’Eustachio, Mordini, Martelli, Adonide, Cukinas. La partita inizia con Osimo che spinge subito sull’accelleratore grazie a Pozzetti che piazza il primo break (14-8). Il Lanciano però ribatte prontamente con Martelli passando poi a condurre grazie a due belle triple di Agostinone (14-16). Ancora capitan Martelli e il neo entrato Ranitovic allungano sul momentaneo 16 a 23, ma Catalani nel finale segna i cinque punti che permettono alla Robur di chiudere la prima frazione sotto di sole quattro lunghezze (19 a 23). Si torna sul parquet con il rapido botta e risposta tra Conti e Mordini e con i canestri di Ranitovic che sospingono l’Unibasket sul + 6.

Galli non è contento dell’attitudine dei suoi e chiama il time out nel tentativo di ricomporre la Robur. Ma il pit-stop osimano non porta ai risultati sperati, anzi: è sempre il Lanciano a guidare l’inerzia della gara grazie alla tripla di Martelli e al canestro di Capuani. L’ottimo Pozzetti e la new entry Ditrapano permettono però ai padroni di casa di riportarsi sul - 5 (41-46) prima del rocambolesco finale di quarto che vede la Robur trovare per un attimo il momentaneo pareggio grazie alla marcatura di Monier. L’equilibrio non dura perché proprio sul suono della sirena, D’Eustachio dall’arco trova i tre punti che permettono ai Frentani di tornare in vantaggio prima della pausa lunga.

La penultima frazione di gioco si apre all’insegna del “botta e risposta” tra le due squadre: infatti ai canestri di Cukinas e Ranitovic rispondono quelli dell’ottimo Pozzetti e di Monier. Quest’ultimo grazie alla palla recuperata da Carletti in seguito alla stoppata su Adonide, va a segno per il vantaggio della Robur. Cukinas e Ranitovic permettono alla compagine del presidente Valentinetti, di recuperare il gap, prima che Ditrapano con sei punti segnati di fila, sospinga di nuovo avanti il team marchigiano.

Momento duro per il Lanciano che si complica la vita a causa del fallo antisportivo fischiato a Mordini. Carletti e Pierucci portano a tre le distanze di vantaggio dell’Osimo ma come era già successo sul finire di primo quarto, il Lanciano grazie a Martelli e al preziosissimo canestro del subentrato Masciopinto, riesce ancora una volta a mettere la testa avanti (70-71). Resta un ultimo quarto da vivere intensamente all’insegna dell’equilibrio. Cardellini riporta ancora avanti la Robur ma ancora D’Eustachio e l’esperto Cukinas permettono all’Unibasket di riallungare sul + 4 (72-76).

Nonostante la verve di Ditrapano è ancora il Lanciano a trovare la via del ferro con Adonide Mordini: il tabellone luminoso segna ora 80 ad 86 per l’Unibasket. Il finale di partita è di tutto di marca abruzzese con l’Osimo che si arrende progressivamente alla maggiore qualità del team lancianese. Cinque punti di D’Eustachio ed una bomba di Mordini fissano definitivamente il risultato sull’ 82 a 93. La corsa del Lanciano non si arresta e quando ormai mancano solo tre incontri alla fine della regular season, anche il primo posto della graduatoria, sembra aver trovato il suo padrone. Vi aspettiamo numerosi sabato 23 marzo al Palazzetto dello Sport.

Robur Osimo - UniBasket Lanciano 82-93

Osimo: Domesi 5, Catalani 15, Carletti 1, Monier 6, Pozzetti 22, Rasicci, Paladino ne, Conti 3, Pierucci 2, Ditrapano 20, Cardellini 8. All. Galli

Lanciano: D'Eustachio 21, Cukinas 18, Adonide 4, Mordini 13, Martelli 13, Masciopinto 2, Agostinone 6, Di Giovanni ne, Capuani 3, Ranitovic 14, Cancelli. All. Corà

Parziali: 25-29, 24-23, 21-19, 12-22.
Progressivi: 25-29, 49-52, 70-71, 82-93.
Usciti per 5 falli: Catalani (Osimo)

Arbitri: Paglialunga e Di Tommaso

Simone Cortese - Ufficio Stampa Unibasket Lanciano

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: