x




Treviso Basket - Scaligera Verona: 77 - 79 , Serie A > Girone Unico

La Tezenis Verona espugna il PalaVerde di misura, battendo in volata la NutriBullet Treviso nel derby veneto con il punteggio finale di 79-77. La partenza del match è tutt’altro che felice, in realtà, per la squadra di coach Alessandro Ramagli: Treviso, infatti, prova a prendere il largo nei primissimi minuti, con Iroegbu (25 punti, 6/9 dalla lunga distanza) che ci mette poco a raggiungere la doppia cifra alla voce punti e la tripla di Cooke (10 punti, 11 rimbalzi) che mette 10 lunghezze di distacco fra le due contendenti (15-5). La reazione della Tezenis si limita a una bomba di Holman (15 punti) ma la NutriBullet è implacabile e allunga ancora, a 3’29” dalla prima sirena, fino al +14, grazie al canestro di Sorokas (18 punti) con tiro libero aggiuntivo a segno (23-9).

Nel momento di massima difficoltà è però Anderson (21 punti, 5 rimbalzi, 27 di valutazione) a rialzare Verona: sono 8 i suoi punti nel primo quarto, 5 dei quali realizzati nel parziale di 13-3 che consente agli scaligeri di chiudere la frazione a -4 (26-22). I tentativi di Verona di raggiungere il primo vantaggio del match vengono frustrati, sistematicamente, dalla precisione da dietro l’arco degli uomini allenati da Marcelo Nicola: i primi 9 punti del quarto per i trevigiani arrivano infatti grazie alla tripla di Zanelli (9 punti) a 8’07” dall’intervallo lungo, a quella di Sorokas quando il cronometro segna 6’15” e a quella di Iroegbu poco meno di un minuto dopo (35-30).

Verona però insiste e accelera negli ultimi minuti del tempo con uno implacabile Holman, che con due schiacciate in contropiede e una tripla a 31” dalla pausa lunga porta i gialloblù avanti di 6 punti, vantaggio appena smussato dall’appoggio vincente di Banks (6 punti, 6 rimbalzi) a fil di sirena (39-43). Il match ricomincia sulle ali dell’equilibrio, con sorpassi e controsorpassi a farla da padrone nei primi minuti del terzo periodo: un primo strappo prova a darlo Johnson (11 punti, 7 rimbalzi), che con un sottomano vincente riporta la Tezenis avanti di 4 lunghezze (50-54). Treviso è comunque brava a restare a contatto, guidata ancora dai canestri di Iroegbu e Sorokas, e arriva alle porta dell’ultimo periodo con 3 punti di svantaggio, sul 57-60.

A inaugurare il quarto decisivo è un 4-0 di parziale per Verona firmato da Anderson e Cappelletti (14 punti, 5 rimbalzi, 6 assist, 4 palle recuperate), ma Treviso è tutt’altro che disposta ad arrendersi e con la tripla a segno da parte di Sorokas a 7’43” dal termine si riporta a -2 (62-64). Un’infrazione di passi fischiata a Zanelli, cui segue un gioco da tre punti trasformato da un Cappelletti protagonista nell’ultimo periodo consentono agli ospiti di arrivare fino al +7, ma la bomba da lunghezza siderale di Sorokas e la schiacciata di Cooke provano ad accendere il finale, riavvicinando la NutriBullet a poco meno di 5’ dalla sirena (67-69). La contesa resta equilibratissima fino agli ultimi possessi ma l’arrivo in volata premia Verona: Casarin segna 2 dei suoi 4 punti di serata per il +3 a 24” dal termine, Iroegbu riavvicina i padroni di casa con una tripla ma Cappelletti si guadagna due viaggi in lunetta (realizzando tre liberi su 4) che valgono il 77-79. Sulla sirena il tiro del pareggio è affidato a Sorokas, che però prende il ferro: il derby premia la Tezenis.

Per i tabellini completi CLICCA QUI

Fonte: Lega Basket 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: