Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Victoria Libertas Pesaro - Pallacanestro Cantù: 72 - 80 , Serie A > Girone Unico

Torna in campo la Vl dopo una settimana di ritiro a Borgo Pace conseguente all’ennesima figuraccia stagionale nella trasferta di Trieste, partita in cui Pesaro è durata sostanzialmente un quarto. Lo fa con una delle formazioni più in forma del campionato, Cantù, squadra battuta in trasferta dai biancorossi, ma ora in striscia di 6 W consecutive, che ha letteralmente svoltato dopo la vendita del club da parte di Gerasimenko.

Per Pesaro come a Trieste fuori per scelta stranieri il russo Shaskov.

Arbitri: Sahin T.O., Grigioni V., Vita M. (spett:4034)

QUINTETTI:

VL
: Blackmon, McCree, Lyons, Murray, Mockevicius
Cantù: Gaines, Carr, La Torre, Davis, Jefferson

PARZIALI
: 22-20; 36-40 (14-20); 59-55 (23-15); 72-80 (13-25).

VL: Blackmon Jr. 18, McCree 17, Artis 2,Murray 0, Conti Ne, Lyons 10, Giunta Ne, Ancellotti 1, Bonci Ne, Monaldi 3, Zanotti Ne, Mockevi?ius 21.

Cantù: Gaines 16, Carr 13, Blakes 18, Baparapè Ne, Parrillo 0, Davis 7, Tassone Ne, La Torre 5, Olgiati Ne, Pappalardo Ne, Stone 8, Jefferson 13.

1° Quarto

Primi punti di Mockevicius che sfrutta un buon pick and roll. La Torre segna la prima bomba di partita. Primi 6 a referto di Pesaro del lungo lituano. Murray commette subito il secondo fallo, ma Boniciolli non lo cambia. Lyons intanto si guadagna tre tiri liberi che danno il +4 a Pesaro sul 9-5 dopo 3 minuti. Gaines infila la seconda tripla della San Bernardo, per Pesaro scalda i motori McCree con una penetrazione e una stoppata su La Torre. Gaines porta il primo vantaggio a Cantù sul 11-12.

Si segna tanto nei primi 7 minuti di gara e si viaggia in equilibrio a tabellone: Pesaro concede facili penetrazioni a Carr, mentre i canturini continuano a subire Mockevicius sotto i ferri. Boniciolli comincia la rotazione ed entrano Monaldi (sostituisce un totalmente assente Blackmon) e Ancellotti. Ancellotti comincia con una palla persa mentre il play mette a segno una bomba del vantaggio pesarese che porta la Vl avanti sul 22-20.

2° Quarto

Subito due per Blackmon per iniziare il quarto e i liberi poi del +5. La Vl tenta di allungare con il contropiede dopo la rubata di Monaldi, che si rende artefice anche dello sfondamento subito. Cantù fatica a segnare e coach Brienza chiama la sospensione dopo 3 minuti ed un parziale di 6-1.

Cantù esce dal timeout con una facile penetrazione di Gaines che riporta punti dal campo alla San Bernardo. McCree segna 4 consecutivi in entrata, Stone ne ruba due da rimbalzo e Cantù è ancora lì a -5. Murray commette il suo terzo fallo. Jefferson appoggia il -3, Carr mette la tripla del -2; Lyons perde due palloni consecutivi, commette anche lui il proprio terzo fallo personale. L’inerzia è tutta per i lombardi, mentre Pesaro è nel solito momento di blackout. A 1’49” Cantù impatta sul 34 pari. È Carr a riportare avanti Cantù e Jefferson segna 2 facili allo scadere per il 36-40.

3°Quarto

Si riparte con Monaldi in quintetto per i pesaresi; inizio super di Mockevicius che con 6 punti riporta in vantaggio la Vl; Monaldi si rende partecipe di due ottime difese che fruttano due contropiedi per i pesaresi per il +4. Cantù si affida a Jefferson, mentre il reparto piccoli non produce nulla se non tiri a bassa percentuale. Da sottolineare che Mockevicus è gia quasi in doppia doppia a 18 personali e 9 rimbalzi.

Due gite in lunetta per Cantù riportano il -2; rientrano Lyons e Ancellotti. Carr torna a trovare facili penetrazioni ma Lyons si iscrive al match con una importante tripla allo scadere dei 24. Ultimi due minuti molto convulsi e pieni di errori; Blackmon mette a segno tripla ma a rispondere con la stessa moneta è Blakes. Il quarto si chiude con un libero a segno di Ancellotti sul 59-55.

4°Quarto

Boniciolli dà fiducia ad Ancellotti in questo ultimo quarto già molto importanti per le sorti stagionali biancorosse; pochi secondi e Gaines commette il suo quarto fallo. Mockevicius mette due allo scadere dei 24, Stone risponde con il piazzato dalla media, lo stesso riporta la San Bernardo a -1. La Vl esaurisce il bonus in soli 3 minuti, mentre Cantù ha solo un fallo. La Vl si perde Gaines dalla rimessa; Boniciolli infuriato e timeout. Il parziale recita 7 a 2. Il coach triestino si affida a Monaldi al posto di un incolore Artis. McCree intanto inizia i soliti uno contro tutti. Blakes mette il +3 in faccia a Monaldi.

Pesaro torna a segnare con i liberi di Blackmon del -1. Ultimi 5 minuti. Mockevicius dalla lunetta impatta. Gaines gela con la tripla la Vitrifrigo Arena ma la Vl impatta subito con il 2+1 di McCree. Timeout per Brienza. La Vl esce malissimo dalla sospensione: Gaines in entrata fa 2+1. Blackmon accorcia di un punto ma è ancora Gaines lasciato colpevolmente solo ad appoggiare facile sottomano e a mettere 2 possessi tra le due squadre. Lyons segna due importanti e siamo negli ultimi 2 minuti. Jefferson manda in lunetta McCree che impatta sul 72.

Gaines mette due liberi dopo fallo di Lyons; palla decisiva dei biancorossi per Mockevicius che in mezzo gancio sbaglia. Ancora una volta la Vl costriusce il tiro più difficile possibile nell’azione più importante del match. Carr punisce dall’altra parte e mette un quasi decisivo +4 a 21 secondi e spicci. Speranze si infrangono definitivamente sulla tripla sbagliata. La San Bernando chiude le ostilità con due liberi. Cantù espugna 72-80 Pesaro.

Giacomo Bertini

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: