Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie C Silver: arriva dagli Stati Uniti il nuovo pivot titolare della Sutor Montegranaro

Con grande soddisfazione,dopo una lunga trattativa, la Sutor Montegranaro è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo per la prossima stagione sportiva con Brandon Lee Cataldo.
Classe 1991, Brandon è un centro di 213 cm per 130 kg, nato a Longview (Washington) e cresciuto a Rainier, Oregon. Nelle ultime due stagioni ha disputato due stagioni in Toscana, dove ha recentemente ottenuto la cittadinanza italiana. In Italia ha giocato prima in Serie D a San Vendemiano a oltre 15 punti di media, e la passata stagione in C GOLD a Certaldo dove ha chiuso con 8.2 punti e 7.8 rimbalzi in 20 minuti di utilizzo.

Ha iniziato a giocare all'età di 5 anni, e ha avuto importanti esperienze alla Rainier High School, dove ha guidato i suoi al titolo con 20 punti e 12 rimbalzi di media, ed è stato votato tra i 10 migliori Centri della Nazione della sua età da ESPN e il secondo migliore della "West Coast".
Dopo l'High School ha ricevuto importanti offerte da college di Division I ed ha scelto i Portland Vikings per restare vicino alla famiglia. La sua stagione migliore nel 2013/2014, dove in 10 minuti di media ha segnato 4 punti e catturato 3.3 rimbalzi.

Da domani inizierà la sua nuova esperienza a Montegranaro, queste le sue prime parole: " Sono molto contento di giocare a Montegranaro: ho letto della storia del club dove giocherò e darò il massimo per riportare i tifosi al Palazzetto.
Al college ho giocato contro importanti giocatori NBA e, anche se ho giocato poco, ho imparato molto e ho deciso che il basket era quello che volevo fare nella mia vita. Sono contento di questa esperienza e sono sicuro che ci toglieremo delle soddisfazioni."

Ufficio Stampa Sutor Montegranaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: