Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Serie A2: un grande Rivali trascina la Poderosa Montegranaro alla vittoria a Piacenza

Tutti in piedi per il Professore. Una pazzesca prestazione di EuGenio Rivali (19 punti, 7 assist, 4 rimbalzi, 10 falli subiti, 39 di valutazione) piega nel finale le resistenze della Assigeco Piacenza e regala alla XL EXTRALIGHT® la prima vittoria esterna della stagione. Successo meritato per i ragazzi di coach Ceccarelli, che conducono praticamente dall’inizio alla fine, ma subiscono nel finale il rientro dei padroni di casa, in versione ridotta senza gli infortunati Valerio Costa e Luca Fontecchio. A scacciare definitivamente i fantasmi, però, un Rivali che ha dispensato pallacanestro con la precisione del chirurgo: canestri in acrobazia, palle recuperate, invenzioni per i compagni, un vero clinic quello del play pesarese, tornato ai livelli dei playoff della scorsa stagione. Col piccolo dettaglio del salto di categoria. Una prova che oscura la preziosa doppia-doppia di Powell (16 punti, 15 rimbalzi) e la solida conferma di Corbett (14 punti)

Eppure l’approccio alla gara di Amoroso e compagni era stato tutto fuorché con la bava alla bocca: i biancorossi trovano varchi ovunque nella difesa gialloblu con Oxilia e Reati e una Poderosa sonnacchiosa si ritrova presto sotto di 6 (10-4 al 3’). Se la retroguardia fa fatica a salire di giri, le mani però iniziano a scaldarsi e a suon di triple (6/7 dall’arco nel primo parziale) la XL EXTRALIGHT® sorpassa e prova già a scappare nel cuore del secondo periodo (20-35 al 13’). La Poderosa sciorina bel basket, ma le fiammate di Guyton tengono in vita la Assigeco nel momento più difficile. Nel terzo periodo i piacentini si giocano il tutto per tutto: l’energia biancorossa mette in crisi la Poderosa, che vede rimpiombare Piacenza a -1 (57-58 al 27’) ed è qui che inizia il Rivali-show: canestro nel traffico, un paio di liberi e tripla in rapida successione ridanno fiato ai gialloblu (57-63 al 30’). La Assigeco trova la forza per riprovarci ed impattare (63-63 a 8’ dalla sirena), ma dove la qualità non arriva, ci sono nervi saldi e cinismo: una tripla di Campogrande scaccia le paure, poi Rivali azzanna la vittima sanguinante infliggendo i colpi del ko con un paio di magie da cineteca. La standing ovation della cinquantina di tifosi della Poderosa saliti fino al PalaBanca è il meritato tributo alla prova del piccolo grande uomo gialloblu, ma quel che conta davvero è che con due vittorie su tre partite la classifica, alla vigilia della doppietta da brividi Verona-Treviso, sorride come meglio non avrebbe potuto.

Queste le parole di coach Gabriele Ceccarelli nella conferenza stampa di fine partita: “Ovviamente siamo estremamente contenti di questo risultato, ma voglio fare i complimenti alla Assigeco, che senza due giocatori dei nove in rotazione ha giocato una ottima partita. Ma i complimenti vanno anche alla mia squadra, che fuori casa, dopo essersi vista rimontata dal +15, ha vinto la partita è l’ennesimo segnale di coesione e voglia di vincere. La cosa positiva è che ogni settimana troviamo protagonisti diversi e Rivali, in tal senso, è un emblema: contro Roseto era stato seduto gli ultimi 15’ dato che Maspero aveva giocato molto bene, oggi ha fatto vedere perché in A2 era giusto che tornasse. Fare 39 di valutazione con sette tiri tentati è roba da fantascienza, ha dominato la partita sia a livello fisico che mentale. E il fatto che a metà tempo avevamo segnato tutti tranne Trier che aveva giocato solo un minuto conferma questa nostra capacità di distribuire le responsabilità. Una menzione particolare voglio farla per Valerio Amoroso, che combatte da giorni con influenza e raffreddore ma non dice mai nulla, si allena più di tutti e dà sempre l’esempio. Oggi ha giocato tanti minuti anche se si vedeva che soffriva, ma ci ha dato dentro alla grande”.

Queste le parole di Valerio Amoroso in sala stampa: “Il primo pensiero è ovviamente per Eugenio, ha segnato tutti i canestri nei momenti decisivi della partita. Non c’è stato solo lui e da lui magari ti aspetti meno questi exploit che spesso sono degli americani, ma oggi è stato una grande scoperta. Personalmente, sono stato male negli ultimi due giorni, ma questo non dovrebbe toccarmi, sono un giocatore di 37 anni, non posso farmi condizionare. Certo che con loro oggi era dura con due lunghi di stazza come Arledge e soprattutto Infante. Fare a sportellate con lui è tosta, lui mi piace tantissimo per quello che mette sul parquet. Quel che conta, comunque, è che siamo riusciti a portarla a casa”.

ASSIGECO PIACENZA-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 72-79

PIACENZA
: Guyton 25, Montanari ne, Oriti ne, Sanguinetti 2, Diouf ne, Fontecchio ne, Formenti 3, Infante 12, Arledge 11, Oxilia 9, Seye ne, Reati 10. All.: Zanchi.

MONTEGRANARO: Rivali 19, Campogrande 8, Maspero 3, Treier, Zucca 8, Corbett 14, Amoroso 8, Mitt ne, Urso ne, Powell 16, Gueye 3. All.: Ceccarelli.

PARZIALI: 20-29, 15-19, 22-15, 15-16.

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: