Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

L'Ubs Basket Foligno espugna in volata il campo dell'Isernia Basket

La Lucky Wind Foligno porta a casa altri due punti importanti battendo a domicilio Isernia al termine di una gara per lunghi tratti condotta con autorità, ma dal finale punto a punto e risolto da alcune giocate di “Jack” Tosti, Camacho de Sà e Rath. Una trasferta che si annunciava piena di insidie, non fosse altro per il lungo viaggio e per uno starting five dei molisani niente male. A dispetto dei due punti in classifica infatti il Globo Isernia può contare sul belga Torreborre, terzo marcatore di tutta la Gold e Adins, miglior rimbalzista del campionato, oltre che su Scozzaro e Porfidia che dalla lunga possono fare molto male: avendo i nostri avversari la panchina corta, lo staff biancoazzurro ha cercato sin da subito di imporre ritmi di gioco elevati e per i primi minuti si è vista davvero una bella UBS veloce in campo aperto e molto collaborativa contro la difesa schierata.

Mariotti poi su Torreborre riesce a fare un ottimo lavoro limitando moltissimo le sue iniziative e consentendo la prima fuga dei nostri (17-23 alla prima sirena): nel secondo quarto Foligno spinge ancora e raggiunge il massimo vantaggio sul 26-37 con Mariotti e le triple di Anastasi e Di Titta. Tutto sembra scorrere per il meglio, ma la reazione di Adins autore di una terrificante schiacciata in entrata e quella di Scozzaro, complice diverse leggerezze difensive dei nostri, porta di nuovo le squadre a contatto (42-44 all’intervallo). Tutto da rifare quindi per la truppa di coach Sansone che prova a ripartire nel terzo periodo con Sakinis, bravo e solido nel pitturato e Camacho di Sà che riportano avanti i falchi di una manciata di punti fino alla bella invenzione sulla sirena di JD Rath che chiude il periodo sul 64-69.

La gara sembra ben indirizzata, ma ancora tutta da giocare e manca la zampata decisiva: succede invece che a dare la zampata ci pensa il belga Torreborre, bravo a recuperare un paio di brutte palle perse dei nostri ed a convertirle in spettacolari schiacciate per l’esultanza dei locali che raggiungono la parità (72-72) a cinque minuti dal termine: per i nostri è il momento più difficile, con l’inerzia tutta nelle mani dei molisani e la pressione di non buttare al vento quanto fatto di buono fin lì. In uscita dal time out Giacomo Tosti vola su un rimbalzo offensivo mettendo due punti d’oro nel momento migliore di Isernia e ridando fiato alla Lucky Wind che si ritrova e piazza un parziale mortifero di 11 a 0. Camacho de Sà dal mezzo angolo, Rath in entrata e Sakinis di forza sotto i tabelloni propiziano il parziale della vittoria, ben supportati da una difesa che negli ultimi minuti è rimasta attenta e concreta.

Vittoria quindi non facile ma molto utile, vista anche la classifica particolarmente corta che si sta delineando in questa C gold, con Foligno a soli 4 punti dalla vetta ed al contempo a soli 4 punti dalla zona play out: prossimo match il derby contro Perugia, ovvero il remake delle finali degli ultimi due anni, gara che per i noti problemi di spazio al Palapaternesi si giocherà martedì 4 Dicembre alle 21.00 invece che la consueta Domenica. Servirà coraggio e determinazione in un match che ha sempre riservato grandi emozioni.

Ufficio Stampa Ubs Basket Foligno

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: