Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Un grande Janus Fabriano vince lo scontro diretto contro Pescara e ribalta la differenza canestri

La giornata numero 26 del campionato di serie B, targato Old Wild West, mette di fronte la Janus Ristopro’ Fabriano e la Unibasket Amatori Pescara per un match di alta classifica. Pescaresi terzi a 34 punti, due in più dei cartai e di Bisceglie. Entrambe le squadre sono già certe dei playoff, ma i fabrianesi vogliono vincere e ribaltare il -9 della gara di andata. Dopo aver commemorato Alberto Bucci, si parte con Paparella, Dri, Masciarelli, Gatti e Morgillo per i ragazzi di coach Fantozzi, mentre per coach Rajola scendono in campo Gay, Leonzio, Caverni, Poti’ e Capitanelli. Arbitrano i signori Mirko Picchi di Ferentino e Davide Mauro Barbieri di Roma.

Aprono il quarto di gioco il 2/2 dalla linea di Caverni ed il canestro successivo dell’ex Masciarelli per il 2-2 dopo 1’ di gioco.
Tre triple di Paparella e Gatti per i cartai, intervallate da quella di Micevic, spingono i locali sull’ 8-5 al 4’. Di nuovo Micevic su una rubata a centrocampo riporta ad un solo punto di distacco gli abruzzesi. 8-7 al 6’. Break Fabriano con il canestro di Morgillo e la tripla di Filiberto Dri per il 13-7 al 7’. Tripla di Gay, cinque punti consecutivi di Morgillo ed il quarto si chiude sul 19-12 per i cartai con l’1/2 ai liberi del capitano Dri.

Dopo due minuti di errori, il match si accende improvvisamente con il primo canestro del secondo quarto targato Monacelli che, con il 2+1, porta i fabrianesi al massimo vantaggio 22-12. Pescara segna da 3 con Gay e Poti’ , mentre per Fabriano Bryan e Gatti da 2. Siamo sul 26-18 al 15’. Capitanelli con due liberi e la tripla di Leonzio riportano a contatto la Unibasket sul 28-25 al 19’. Un libero di Sylvere Bryan e uno di Masciarelli chiudono il break pescarese. Serafini, appena entrato in campo, sigla il -3 Pescara a cui replica Dri con un arresto e tiro per il 32-27 finale. Clima playoff sia sugli spalti che in campo, dove è l’intensità difensiva a farla da padrona.

Terzo quarto che inizia con un appoggio di Capitanelli e Pescara che torna in scia con i liberi di Leonzio 32-31 al 22’. Liberi di Dri, canestro in tap in di Capitanelli e tripla di Paparella per il 37-33 al 23’. I quattro liberi consecutivi di Leonzio e Poti’ riportano la sfida in perfetta parità sul 37-37 al 24’. 1/2 ai liberi di Gatti sul quarto fallo di Capitanelli e le triple di Dri e Paparella firmano il controbreak Fabriano 44-37 al 25’. Pescara, dopo il timeout, accorcia con la tripla di Leonzio e l’1/2 ai liberi di Micevic sul quarto fallo di Bryan e siamo 44-41 al 27’. I liberi di Morgillo e Dri ed un appoggio di Cimarelli su splendido assist dello stesso Dri spingono, di nuovo, al +9 i marchigiani. La tripla allo scadere di Paparella chiude il quarto sul 53-45.

L’ultimo quarto si apre con un parziale di 6-0 Fabriano con un arresto e tiro dalla media di Monacelli, un libero di Cimarelli e la tripla di Dri. Cartai che volano al massimo vantaggio sul 59-45 al 33’. Potì, con un canestro su rimbalzo in attacco, e la tripla di Carpanzano riportano gli abruzzesi sotto la doppia cifra di svantaggio, 59-50 al 34’. Tripla di Masciarelli che spinge i cartai sul 64-52, a cui risponde Gay , dopo i due liberi di Carpanzano e il canestro di Paparella. 66-57 al 37’. Un altro canestro di Masciarelli costringe coach Rajola al minuto di sospensione sul 68-57 al 38’. 

Tripla di Nicolo’ Gatti e canestro di Emiliano Paparella per il massimo vantaggio Fabriano sul 73-58 al 39’. Leonzio accorcia sul 73-60 a 34 secondi dalla fine, ma i liberi di Filiberto Dri riportano la Ristopro’ sul 75-60 a 10 secondi dalla fine. Il canestro di Poti’ e quello di Paparella chiudono la contesa sul 77-62 per i cartai che agganciano in classifica Pescara e ribaltano anche la differenza canestri. Partita fisica e combattuta con gli arbitri che hanno fischiato 51 falli.

JANUS RISTOPRO’ FABRIANO: Filiberto Dri 18 (1/3, 3/4); Emiliano Paparella 18 (3/8, 4/8); Nicolo’ Gatti 11 (2/5, 2/6); Ivan Morgillo 9 (3/5, 0/1); Dario Masciarelli 8 (2/3, 1/2); Lorenzo Monacelli 7 (3/5); Devid Cimarelli 3 (1/1); Sylvere Bryan 3 (1/2); Stefano Marisi 0 (0/2); Massimiliano Bordi 0 (0/1); Niccolo’ Mencherini NE.
Tiri Liberi: 15/27
Rimbalzi: 36 27+9 (Nicolo’ Gatti 13)
Assist: 13 (Nicolo’ Gatti 5)

UNIBASKET AMATORI PESCARA:
Ennio Leonzio 12 (1/3, 2/3); Flavio Gay 11 (1/6, 3/6); Alessandro Poti’ 10 (2/7, 1/4); Gianluca Carpanzano 7 (0/2, 1/4); Andrea Capitanelli 6 (2/6, 0/1); Marko Micevic 6 (1/3, 1/3); Alberto Serafini 4 (1/4, 0/1); Michele Caverni 4 (1/4, 0/2); Luca Pedrazzani 2 (1/2); Luca D’Eustachio 0 (0/0); Francesco Di Donato NE; Domenico Fasciocco NE.
Tiri Liberi: 18/21
Rimbalzi: 38 25+13 (Andrea Capitanelli 10)
Assist: 6 (Gianluca Carpanzano 3)

Parziali: 19-12; 13-15; 21-18; 24-17

Carlo Eutizi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: