Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Si infrange contro il Chieti Basket il sogno playofff della Nova Basket Campli

Doveva essere la partita che segnava la storia della Nova, la partita che portava dritti ai playoff, la partita della salvezza in serie C, invece si è consumata un’autentica beffa per i biancorossi e tutti i propri sostenitori. Chieti è venuta a Sant'Onofrio a giocarsi una partita a viso aperto, tosta e gagliarda e ha staccato con merito il pass per i playoff, almeno per quanto dimostrato contro di noi. In una palestra gremita in ogni ordine di posti, i ragazzi di Tempera sono partiti con il piglio giusto, 23-14 il primo tempino con un capitan Moretti in grande spolvero. Nel secondo quarto però l’inerzia della partita è cambiata totalmente dopo che gli ospiti con una difesa molto aggressiva a tutto campo e contropiedi micidiali hanno creato un bel parziale a proprio favore, con i locali a rosicchiare qualche punto sul finire di secondo quarto per poi andare negli spogliatoi sotto di 6 (32-38).

Purtroppo la Nova è rientrata nel terzo quarto ancora una volta troppo molle per una partita di tale importanza e gli ospiti sono riusciti ad allungare addirittura fino al +17. Nell’ultimo quarto il popolo Nova ha potuto finalmente ammirare una reazione dei propri giocatori che sul finale di gara sono riusciti a riportarsi, in un’autentica bolgia, fino al -3 dopo una bomba di Nardi. Purtroppo sul capovolgimento di fronte una giocata canestro e fallo molto fortunosa di un indiavolato Bantsevich hanno ricacciato la Nova fino al -6 con 34” da giocare. A questo punto alcune conclusioni affrettate della Nova per recuperare e alcuni tiri liberi di Chieti hanno sancito la vittoria degli ospiti 68-77 mandando in paradiso i teatini e all’inferno dei playout la Nova.

Tanta la delusione a fine partita di giocatori e pubblico che hanno visto sfumare un sogno che addirittura in caso di vittoria sarebbe valso i play off non come ottavo ma addirittura come settimo posto in classifica per la sconfitta di Pineto a Torre. Chieti era stato battuto due volte in stagione regolare e a poche giornate dal termine era addirittura -6 in classifica con lo scontro diretto sfavorevole. Dispiace dirlo ma la Nova ha compiuto un vero “suicidio” sportivo, fallendo una ghiottissima occasione per fare una grande cosa. Purtroppo ancora una volta sono venute a galla alcune lacune di tenuta mentale di questa squadra in un momento chiave.

Onore agli avversari che hanno giocato una grande partita e hanno meritato la vittoria, con una squadra apparsa trasformata dall’arrivo del coach argentino Zubiran. Ora ci attende la lotteria dei play out per evitare la retrocessione e avversario di turno sarà domenica 7 Aprile il Gualdo Tadino per gara 1 (si gioca al meglio delle tre partite), ultima classificata del girone umbro-marchigiano. Ci sarà ancora da soffrire ma siamo abituati e siamo pronti!

Nova Basket Campli: Listwon 16, Nardi 5, Di Emidio, Di Carlo 8, Moretti 27, Ferrari 6, Lupinetti, Schiavoni 5, D'Amario, Sumskis 4, Zaccchigna, Di Attilio. All. Tempera

Chieti Basket
: Berardi 12, Sarchioto 2, Abdulai, Cocco 11, Sigismondi, Giannini, Pappalardo 8, Bantsevich 19, Mijatovic 17, D'Onofrio, De Luca 2. All. Zubiran

Progressivi: 23-14, 32-38, 46-63, 68-77.

AREA COMUNICAZIONE NOVA BASKET

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: