Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Vasto Basket è sconfitto di misura da Matelica e contesta alcune scelte arbitrali

Una sconfitta dal sapore amaro, molto amaro. Un fischio più che dubbio condanna il team di Coach Ambrico. 20" dal termine: Vasto Basket ha ancora un fallo da spendere. Si ferma il gioco. Rimessa dal lato, i secondi passano Sydney Donaldson tenta la bomba del sorpasso , Goran Oluic alza il braccio ma uno dei due signori in grigio , dopo una conduzione della gara che ha lasciato molti dubbi, conclude l'opera fischiando fallo allo zar e assegna 3 tiri liberi scatenando l'ira dei presenti al palaBCC . Donaldson segna due su 3 ma con 4" la Vasto Basket non riesce a centrare il tiro della disperazione, consegnando l'intera posta in palio al team di coach Cecchini.

Ma riavvolgiamo il nastro: primo quarto con Peluso in starting five : la partita si mostra subito scoppiettante, canestri da ambedue i lati ma Matelica con una marcia in più: Boffini è inarrestabile, Donaldson contribuisce alla fuga marchigiana. Ucci ricuce dalla distanza, Paul da sotto fa sentire la stazza ma il primo quarto termina in svantaggio: 19 a 26 per gli ospiti. Secondo quarto sulla stessa linea d'onda, lo zar fa pentole e coperchi, realizza da ogni posizione ma Laguzzi e i soliti esterni del Matelica tengono a debita distanza i biancorossi di Casa. Nel terzo quarto c'è il black out vasto basket: brutto parziale a debito (0-13) che consente alla Vigor di staccarci di 18 punti .

Di Tizio rompe il trend negativo, realizza e inizia la remuntada. Il capitano insieme allo zar portano avanti la Vasto Basket che riesce ad arginare il divario portando il risultato sul -7 al termine dei 30 minuti. Ultimi giri di lancette, qualche decisione al limite del dubbio fanno surriscaldare l'ambiente ma la Vasto Basket non si perde d'animo. Qualcosa non gira nel verso giusto per la Vigor, Capitan Di Tizio realizza dalla distanza , Ucci nel momento el bisogno c'è: realizza e accorcia ancora, Boffini sbaglia e c'è ancora il capitano che dalla distanza porta i suoi sul -4. La partita è più viva che mai, si gioca punto a punto fino al tiro libero di Oluic che porta prima in parità e poi al sorpasso Vastese: il palaBCC si infiamma.

Ultime due azioni con palla in mano agli ospiti, il primo tentativo viene spezzato dal quarto fallo di squadra, l'ultimo porta all'episodio incriminato che grida vendetta. Termina cosi l'incontro tra polemiche e spiegazioni ma anche con la consapevolezza di aver giocato un match importante alla pari con una delle pretendenti alla vittoria finale. Prossimo impegno , sabato 7 dicembre in casa dell'Assisi. C'è bisogno di una vittoria per tornare a sorridere.

Fonte: ufficio stampa Vasto Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: