Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Real Sebastiani Rieti travolge la Meta Formia e resta imbattuta

“Questi Signori hanno scritto la Storia del basket a Rieti. Oggi la mia Sebastiani farà l’esordio in quel magico Palazzo!!! Speriamo di essere all’altezza e chiediamo scusa in anticipo se faremo degli errori. Onore alla Storia.” Con queste semplici parole postate sul proprio profilo Facebook e l’immagine di Sojourner, Pentassuglia e Meely, Patron Roberto Pietropaoli e la Real Sebastiani entrano in punta di piedi nel Tempio del basket reatino per la prima, storica gara al PalaSojourner.

Di fronte la Meta Formia vittima sacrificale che viene strapazzata 102-73. La squadra di Coach Righetti – accolta da un gruppo di tifosi per il ritorno al palazzetto – passeggia nella sua prima gara ufficiale in casa e si conferma capolista assoluto nel girone D1 di Serie B con 18 punti ed il 100% di vittorie. Prima della palla osservato un minuto di silenzio per la prematura scomparsa del vicepresidente della Sebastiani – Roberto Petrilli – venuto a mancare nella giornata di sabato all’età 66 anni.

LA GARA – Poco da dire di una gara dominata da Rieti dall’inizio alla fine, senza ami avere il dubbio del vincitore finale. La Sebastiani mostra una eccellente forma fisica e coscienza dei propri mezzi. Traini e Di Pizzo fanno subito 4-0. Difesa perfetta con Rieti che nei primi minuti concede la misera di solo 5 punti al Meta Formia. In attacco Loschi, Traini e Ndoja portano il punteggio sul 13-5. Di Pizzo, inarrestabile sotto canestro a rimbalzo. Gli ospiti si fanno sentire con Jovovic, ma Casini, Loschi ed il solito Ndoja allungano le distanze. Rieti controlla, segna ed il primo quarto si conclude già con un netto +20 (33-13).

Il Secondo quarto inizia con il Meta Formia che torna a referto ancora con Jovovic che non sbaglia i due tiri liberi concessi. Paci e Loschi continuano a segnare e per gli ospiti risponde Digno con una bellissima tripla. Drigo risponde e allunga fino al + 24. Terzo quarto con Di Pizzo che infila sei punti di fila e tabellone segna 62-36. La Sebastiani non si ferma. Loschi e Ndoja dettano il ritmo: corsa, intensità, punti. Sia rriva al +30 (70-40). Ultimo quarto di relax e la sirena che suona sul definitivo 102-73. Per Rieti 5 giocatoti in doppia cifra: Drigo (10), Di Pizzo (18), Casini (12), Ndoja (15) e Loschi (19). Statistica della Valutazione ineccepibile con un netto 127-64. Per il Meta Formia Cimminella (17) e Digno (12).

“Sapevamo che questa sarebbe stata una serata speciale per la nostra prima volta al PalaSojourner e credo che in campo i ragazzi abbiano interpretato bene sia la parte tecnica, che quella emotiva. Perfetti nel primo quarto, sul quale poi abbiamo fatto il resto della partita riuscendo a creare tanto in attacco, ma anche gestendo a dovere la difesa”. Queste le parole di coach Alex Righetti al termine della gara.

Real Sebastiani Rieti - Meta Formia 102-73 (33-13, 23-19, 26-19, 20-22)

Real Sebastiani Rieti: Federico Loschi 19 (5/5, 2/5), Marco Di pizzo 18 (8/10, 0/0), Klaudio Ndoja 15 (2/2, 3/5), Juan marcos Casini 12 (3/4, 2/6), Mathias Drigo 10 (2/2, 2/3), Paolo Paci 8 (3/6, 0/0), Andrea Traini 6 (3/5, 0/1), Manuel Diomede 5 (0/0, 1/2), Vincenzo Provenzani 4 (2/4, 0/0), Mahamat Kader 4 (2/3, 0/0), Salmeron Sornoza 1 (0/0, 0/0), Luca Provaroni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 16 - Rimbalzi: 34 9 + 25 (Klaudio Ndoja 8) - Assist: 22 (Andrea Traini 8)

Meta Formia: Matija Jovovic 25 (8/8, 1/6), Luigi Cimminella 17 (7/14, 0/3), Luca Digno 12 (2/5, 2/4), Nicolo Ianuale 8 (4/7, 0/2), Armando Verazzo 7 (3/5, 0/1), Guillermo nicolas Laguzzi 2 (1/3, 0/0), Dordije Grgurovic 2 (1/4, 0/0), Lorenzo Scampone 0 (0/0, 0/2), Jacopo Tartaglione 0 (0/0, 0/0), Alessio Macera 0 (0/0, 0/0), Marco Polidori 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 17 - Rimbalzi: 23 8 + 15 (Armando Verazzo 5) - Assist: 9 (Matija Jovovic, Luigi Cimminella 3)  

Giovanni Filippi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: