Terminata la quarantena della Teramo a Spicchi: la squadra torna ad allenarsi

Termina la quarantena fiduciaria della Rennova, predisposta in via del tutto precauzionale dalla Asl di Teramo. Il provvedimento era stato preso lo scorso 13 marzo a seguito dell’individuazione della positività al Covid 19 di due componenti del gruppo squadra della Liofilchem Roseto (uno dei quali è un atleta del team), formazione affrontata dai biancorossi domenica 7 marzo al PalaMaggetti.

Dopo aver sostenuto lunedì 22 marzo il quarto tampone in 13 giorni nell’apposito drive through della Asl a Contrada Casalena, i risultati hanno dato ancora una volta esiti negativi per staff tecnico e giocatori. Ed è così arrivato il via libera alla ripresa degli allenamenti da parte dall’azienda sanitaria locale a partire da questa mattina.

Torna quindi al Palasport dell’Acquaviva la Teramo a Spicchi che può riprendere l’attività in palestra ed entrare nel vivo della fase di preparazione all’esordio in una seconda fase del campionato di Serie B, già iniziata nello scorso weekend.

Ad attendere la TaSp ai nastri di partenza cì sarà la UEB Gesteco Cividale, squadra allenata da coach Stefano Pillastrini (un nome che per addetti ai lavori non ha certo bisogno di presentazioni), arrivata in cima al girone C1 al termine della prima fase del campionato.

I biancorossi dovranno ora sfruttare il più possibile i pochi giorni che li separano dal match in programma sabato 27 marzo (ore 19) al PalaGesteco di Cividale del Friuli, in provincia di Udine, per recuperare la condizione fisica di qualche pedina importante nello scacchiere di coach Salvemini e preparare al meglio l'impegnativa partita.

Paolo Marini - Resp. Area Comunicazione Teramo a Spicchi 2K20 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: