Virtus Assisi, coach Piazza ''Stagione molto positiva. Ci siamo divertiti e abbiamo fatto divertire''

Finita la stagione è tempo di bilanci. Qual è il bilancio di coach Gianmarco Piazza per la Virtus Assisi 2021-2022?
“Abbiamo finito la stagione da un paio di settimane, siamo usciti ai quarti di finale ai playoff contro Chieti. Il bilancio è molto positivo. Nel girone di andata abbiamo chiuso al secondo posto la stagione regolare esprimendo anche un’ottima pallacanestro. Ci siamo divertiti e abbiamo fatto divertire. Poi dopo la pausa di natale, come purtroppo altre squadre, abbiamo avuto tanti casi legati al covid e ci siamo ritrovati in allenamento e, soprattutto, in partita a giocare tante partite e sfruttare giocatori con tanti minutaggi. Siamo scesi in classifica, la squadra si è scompattata ma si è comportata bene. Fino alla fine ha retto molto bene conquistando un’ottima posizione in fase di playoff e – a due giornate dalla fine – potevamo anche ambire al terzo posto”.

La Virtus è uscita contro una squadra che sta andando avanti in fase playoff, ha quindi dimostrato di essere un avversario di assoluto valore. Poteva fare qualcosa in più la Virtus?
“La serie di playoff con Chieti è stata bellissima. Le squadre si sono affrontate a viso aperto. I ragazzi – nonostante avevamo dei giocatori fuori per infortunio come Alessandri (che è mancato anche in gara 2) e Provvidenza – hanno espresso quello che avevamo chiesto. Basti pensare ai 40 punti nel solo primo quarto di Chieti. Anche in gara 3 Chieti è stata molto brava, è una squadra esperta e solida. Noi in tutte e tre le gare siamo partiti molto forte. Loro mentalmente sono sempre rimasti in partita grazie a giocatori di esperienza come Gialloreto e Migliori. In semifinale hanno poi eliminato il Bramante Pesaro, squadra dominatrice del nostro girone”.

Coach Piazza si vede anche il prossimo anno sulla panchina della prima squadra?
“Speriamo di sì, ora sono tempi di bilanci anche con la società. Speriamo di poter continuare tutto questo. In questo campionato che abbraccia quattro regioni (Marche – Umbria – Abruzzo – Molise) è molto difficile la promozione in serie B. Il mercato aperto fino al 30 aprile ha cambiato un po’ gli assetti delle varie squadre. La cosa bella per noi è aver terminato la stagione con il gruppo con cui eravamo partiti. Nonostante infortuni molto lunghi, pesanti come quello di Alessandri che è stato fuori tre mesi. Fortunatamente in gara 3 lo abbiamo ritrovato e abbiamo visto il suo valore. Questo forse è l’unico rammarico, se ci fosse stato cosa sarebbe stato? Però sono contento di tutti, soprattutto dei giovani che hanno potuto giocare per la prima volta un playoff di C Gold”.

Cosa dice Gianmarco Piazza alla sua squadra e ai suoi ragazzi.
“Devo ringraziarli come ho fatto sempre in questo anno perché hanno giocato a volte sopra le loro forze. Non sono macchine, sono uomini. Per necessità gli ho dovuto tiare un po’ il collo ma sono stati molto bravi. Chiunque è stato chiamato in causa è stato bravo e presente sia chi ha giocato di più che chi ha giocato meno e si è comunque allenato con intensità”.

Pensando al futuro cosa potrà fare di più la Virtus il prossimo anno in termini di innesti e di conferme guardando a quella che sarà la prossima stagione?

“Spero che questa realtà – nata da poco e arrivata a fare bene in un campionato difficile come quello della C Gold – si consolidi ulteriormente, confermando lo zoccolo duro che ci ha portato sia a vincere il campionato di Silver sia quest’anno a fare molto bene. Poi valuteremo in base al budget economico quello che fare”.

Un bilancio sulle giovanili – di cui Piazza è il responsabile – alcune delle quali stanno facendo benissimo in vista di una stagione che ancora non è finita.
“Il bilancio delle giovanili è altrettanto positivo sia dal punto di vista dei numeri che dei risultati. Numeri non ce lo aspettavamo dopo un anno di covid ma ci stiamo riprendendo. Abbiamo dovuto accorparli per carenza di spazi. Ora ci stiamo allenando all’aperto, d’inverno in palestre piccole è stato molto duro. Abbiamo circa 250 iscritti tra mini basket e settore giovanile. Inoltre il gruppo under 14 si appresterà ad affrontare una final four, a prescindere dal risultato spero sia una crescita per loro”.

Un messaggio a questi ragazzi che sono tornati finalmente in campo con la speranza che la pandemia ci lasci definitivamente.
“La speranza per i tanti giovani è che innanzitutto si divertano, poi che, soprattuto quelli più grandi, maturino una mentalità per allenarsi e migliorarsi. Questa estate sia per loro un periodo di crescita sia da un punto di vista fisico che tecnico e il prossimo anno speriamo di ritrovarli qua”.

Fonte: ufficio stampa Virtus Assisi 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!