Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Treviso Basket - Reyer Venezia: 90 - 79 , Serie A > Girone Unico

L’Umana Reyer deve rinviare l’appuntamento con la prima vittoria esterna del campionato. Nel giorno del ritorno del derby con Treviso dopo sette anni, la De’ Longhi si afferma per 90-79. Confermate scelte di roster (fuori Udanoh) e di quintetto (Stone, Chappell, Bramos, Daye e Vidmar), la partita è in grande equilibrio fin dal primo canestro di Bramos. L’Umana Reyer gestisce il ritmo, con sorpassi e controsorpassi (massimo vantaggio orogranata, a metà periodo, di 7-10). Treviso torna avanti in un match che si infiamma, con la tripla di Chappell e la schiacciata di Daye per l’11-15 al 6’30”, poi si torna a segnare poco e l’Umana Reyer è avanti al primo intervallo per 13-17.

La De’ Longhi trova Logan in avvio di secondo periodo per passare avanti 18-17, ma al rientro dal time out di coach De Raffaele arrivano due triple di Filloy ben imbeccato da Tonut per il nuovo massimo margine: 18-23 al 12’. Non è la spallata decisiva, sebbene l’Umana Reyer, con molti rimbalzi offensivi, e provocando diverse palle perse agli avversari, arrivi anche a +6 (21-27 subito dopo metà quarto con il tap-in di Watt. Chappell è il primo a toccare la doppia cifra (25-31 al 16’30”), ma il finale di tempo è di Treviso, che rimonta fino a impattare a quota 35 all’intervallo lungo.

L’inizio di ripresa è da incubo, con un super Nikolic (10 punti di fila) che trascina Treviso sul 47-35 al 24’. Filloy sblocca l’Umana Reyer dalla lunetta, con poi altri due liberi di Daye, ma l’inerzia non cambia ed è 55-39 al 26’. Il primo canestro orogranata dal campo è la tripla di Tonut al 27’, poi Tonut segna anche da 2 e Cerella, dall’arco, riporta la squadra sotto la doppia cifra di ritardo: 56-47 al 28’30”. Tonut chiude dalla lunetta un parziale di 1-10 (56-49 al 29’), poi si ripete dopo la tripla di Logan, ma è di nuovo -7 alla fine del terzo quarto con la tripla di Cerella del 61-54.

La De’ Longhi parte meglio anche nell’ultimo periodo: Parks e tripla di tabellone da 9 metri di Logan per il 66-54 al 31’30” e time out veneziano. Una stoppata di Chappell su una tripla di Parks viene convertita da Daye in assist per il gioco da tre punti di Watt che sblocca l’Umana Reyer (66-57) al 32’30”, anche se le triple orogranata non vanno e ci vuole un tecnico alla panchina trevigiana per consentire a Daye di firmare il 68-60 al 34’30”. Vidmar fa 68-61 a metà periodo, ma Treviso allunga di nuovo a +12 (73-61) al 36’. Dopo il botta e risposta tra Daye e Logan dall’arco, segna Filloy da 2, poi De Nicolao e Bramos (dopo due rimbalzi offensivi) da 3 e Daye dalla lunetta (sul secondo tecnico, con espulsione, a Menetti), così è 76-73 al 38’. Di nuovo due canestri da 3 (Cooke e Daye), ma i padroni di casa riprendono tre possessi di vantaggio (83-76) a -52” con i liberi di Nikolic e la schiacciata di Parks dopo recupero. Coach De Raffaele si gioca l’ultimo time out, ma la tripla di Filloy non va e spiana così la strada per la vittoria di Treviso per 90-79.

De’ Longhi: Tessitori 4, Logan 15, Nikolic 23, Parks 11, Chillo 2, Uglietti 3, Severini, Piccin ne, Bartoli ne, Fotu 14, Cooke 18. All. Menetti

Umana Reyer
: Casarin ne, Stone, Bramos 5, Tonut 9, Daye 23, De Nicolao 3, Filloy 10, Vidmar 3, Chappell 10, Pellegrino ne, Cerella 6, Watt 10. All. De Raffaele

Parziali: 13-17; 35-35; 61-54.

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: