Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Victoria Libertas Pesaro - Pallacanestro Trieste 2004: 103 - 77 , Serie A > Girone Unico

Monday night fondamentale per la Vl, che dopo le 4 sconfitte consecutive (peraltro non del tutto impronosticabili), è chiamata alla vittoria contro una Trieste che dovrebbe essere una diretta concorrente per la salvezza.
L’Alma si presenta all’Arena con quattro importanti defezioni (gli italiani Da Ros e Janelidze e i due Usa Sanders e Walker; per coach Galli invece tutti abili e arruolati.

Arbitri: Biggi M., Boninsegna M., Bongiorni A., (spettatori 3869)

QUINTETTI
VL: Blackmon, McCree, Artis, Murray, Mockevicius
Trieste:Peric, Wright, Strautins, Cavaliero, Mosley

PARZIALI: 22-21; 46-37(24-16); 71-53(25-16); 103-77(32-24)

Vuelle Pesaro - Alma Trieste 103-77

Pesaro
: Morgillo, Artis 19, Ancellotti 4, Blackmon 21, Mc Cree 30, Shashkov 8, Zanotti, Monaldi 1, Mockevicius 12, Murray 5, Giunta 1, Conti 2. All. Galli

Trieste
: Knox 12, Peric 9, Strautins 10, Cavaliero 5, Fernandez 17, Silins, Schina, Coronica, Deangeli ne, Mosley 9, Cittadini ne, Wright 15. All. Dalmasson

1° Quarto
McCree a segno per la Vl è Mosley che segna il 4 2 per Triest con alley oop per Mosley,Strautins allunga sul 7-2.Vl del tutto spenta già in diffcoltà offensiva evidente. McCree dalla linea della carità.altro contropiede per trieste che tiene 5 unti di vantaggio.continui contropiedi subiti dalla vl. Strautins mette il +7.La Vl accorcia immediatamente con Murray. Peric da 3 riallunga sul +6, distacco che convince subito Galli a chiamare il timeout. Vl per ora in attacco si affida ai singoli,ed ha già preso 3 contropiedi sanguinosi. Uscita dal timeout che vede i liberi di Mosley,con il solo secondo a segno. McCree in attacco prende in spalla i pesaresi con 5 consecutivi. Blackmon porta sul -2 in un amen.Galli cambia in regia intanto: Monaldi per Artis. Ancora McCree ed è pareggio con grande penetrazione su Peric. L’americano è già a 13 intanto. Il libero di Monaldi dà il primo vantaggio alla Vl , e questo è anche l’ultimo canestro di un primo quarto che vede la Vl avanti di uno sul 22-21,dopo aver inseguito per quasi tutti i 10 minuti.

2° Quarto
Ancellotti ai liberi dà il +3; dall’altra parte Fernandez pareggia con la bomba. Si viaggia sull’equilibrio,con errori da una parte e dall’altra. Galli azzarda 3 piccoli in contemporanea (Artis,Blackmon e Monaldi). McCree è la spina nel fianco dei giuliani. Artis con la rubata allunga sul +3 in un quarto in cui si segna per ora con il contagocce. Si sveglia anche Mockevicius sotto le plance: +5 e timeout obbligato per Dalmasson: solo 5 punti segnati per l’Alma in questo quarto in quasi 5 minuti di contesa.Prosieguo di partita che vede un ping-pong di tiri liberi tra le varie lunette, dovuto al bonus speso immediatamente da entrambe le squadre. Cavaliero da tre,ma risponde il giovane russo Shaskov di Pesaro. Vl allunga sul +6.Mockevicius continua la striscia positiva per Pesaro ed è massimo vantaggio. L’Alma cerca di affidarsi a Fernandez e Peric per tentare di ricucire lo strappo, ma una serie di palle perse danno la possibilità di allungo per i pesaresi. Momento favorevole Vl però annullato anche qui da perse: prima passi a metà campo di McCree e poi fallo in attacco di Murray. Shaskov con il due su due dalla linea della carità dà 11 lunghezze di vantaggio. Knox ne appoggia due facili da sotto. Sullo scadere di sirena Murray segna, ma il canestro viene poi invalidato dopo la visione all’ Instant Replay da parte della terna. Finale 46-37. Trieste si ritrova già con 12 perse e un saldo perse/recuperate di -11, ma la Vl non è riuscita a dare uno strappo importante, soprattutto nei due minuti di totale nebbia per l’Alma.

3° Quarto
Subito tripla per Fernandez,che i pesaresi non riescono a limitare. McCree ne segna due di pregevole fattura. Mosley altro alley oop. Artis segna la tripla del +11 rivista all’Instant Replay. Mockeviscius in striscia va per il +13. Dalla lunetta per Trieste si rivede Wright a lungo in panchina. Altra tripla per la Vl, questa volta Blackmon. Ovazione intanto per il rientro di Shaskov che va a sostituire Murray, che ha commesso il terzo fallo. Altra tripla, terza consecutiva in tre azioni per i pesaresi con McCree (giunto a 21).Risponde subito Wright al +16 della Vl che sta tentando l’allungo decisivo per scrollarsi di dosso una Trieste che non ci sta. Blackmon ruba a centrocampo su Fernandez, segna e subisce il fallo: +18 e massimo vantaggio pesarese. Shaskov sbaglia la tripla del possibile +21;Pesaro si accontenta, Knox però in lunetta lascia punti preziosi. Ancellotti inchioda il +17, e Shaskov con la bimane del +19.Ultimo attacco Vl. Artis si fa stoppare e commette anche il fallo con 9 decimi sul cronometro, che accorcia di uno il divario sul -18 per Trieste sul 71-53.

4° Quarto
Blackmon scalda ancora la retina, +20. Ma la Vl si ferma nel momento di chiudere definitivamente il discorso. Parziale di 6-0 dell’Alma e punti di vantaggio che sono 14. Timeout obbligato per coach Galli. Monaldi sbaglia la rimessa: l’Alma ci crede, va a -12. Artis ai liberi chiude il parziale di 8-0 Trieste e dà respiro alla Vl, Strautins accorncia sul -11.McCree segna con un magistrale virata; Trieste ricomincia a perdere palloni: la VL ne approffita e si riporta sul +17, che diventa subito +19 con la recuperata e la affondata del monumentale McCree. Con 5 minuti e spicci da giocare, i pesaresi mettono la partita quasi in ghiaccio, dopo lo spavento subito. Fernandez commette il 4 fallo, Artis dalla lunetta mantiene 19 di vantaggio, Blackmon appoggia ancora il +21 per una Trieste ormai affondata definitivamente e sfiduciata. 

La Vl si riprende però un altro riposo e sul -18 Galli chiama timeout per sicurezza. Ma due triple consecutive rimettono subito le cose a posto. Dopo la grande paura per la caduta di Fernandez, ultimi tre minuti che servono solo a consolidare il punteggio e a permettere a Pesaro di raggiungere i 100 punti, che arrivano con Artis e la sua bomba. Segnano anche Conti e Giunta nel finale di partita con gli allenatori che fanno entrare tutta la panchina. Finale 103-77.

Una Vl coriacea , stravince contro una Trieste incerottata, vittima di molte palle perse e delle rotazioni limitate. La Vl è brava ad approfittarne, si porta a +4 sull’ultima Pistoia e mette anche un prezioso +26 in ottica differenza canestri

Giacomo Bertini

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: