Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La FeBa Civitanova sconfitta di misura sul campo della Cestistica Savonese

La Feba Civitanova Marche incappa nel primo stop del 2019. Dopo una partita tirata le momò si arrendono per 68-66 alla Cestistica Savonese. Orfane di Perini, alle biancoblu non sono bastate le prestazioni di Ada De Pasquale e della 2001 Alessandra Orsili, ormai una certezza, per portare a casa la vittoria. Gara sostanzialmente equilibrata per tutti i 40 minuti: nel primo quarto partono meglio le momò, che toccano il 3-9 dopo quattro minuti di gioco, per poi subire il rientro delle locali con un break di 7-0. 

La frazione prosegue sui binari dell'equilibrio e si chiude sul 20-23. La sfida è un continuo botta e risposta: anche nel secondo quarto nessuna delle due formazioni riesce a staccare la rivale, tuttavia i liberi di Ortolani nel finale valgono il 33-35 con cui si va al riposo lungo. Alla ripresa delle ostilità le momò con il duo De Pasquale - Orsili sembrano trovare la giusta sferzata, 36-44 a metà frazione, ma Savona non cede e negli ultimi istanti con Tosi e Guilavogui ricuciono lo strappo sul 48-49.

Ultimo periodo palpitante con le locali che sembrano trovare il decisivo allungo, 65-59 a 3'32'' dal termine con la tripla di Zolfanelli. Le biancoblu non cedono e collezionano un break di 0-6 con il canestro di Trobbiani a 2' dal termine che vale il 65-66. Risponde a stretto giro di posta Guilavogui e negli ultimi scampoli di match il libero di Tosi chiude definitivamente i giochi sul 68-66. 

"C'è il rammarico per come è finita la partita - commenta coach Nicola Scalabroni - Le ragazze hanno disputato una buona gara purtroppo abbiamo sbagliato dei tiri facili ed abbiamo concesso qualcosa di troppo in difesa alle nostre avversarie, che ci hanno punito. Sapevamo che sarebbe stata una partita tirata fino alla fine e così è stato. Come detto abbiamo sbagliato alcuni dettagli che alla fine hanno fatto la differenza: rispetto a Roma abbiamo corso un pò meno bene in attacco. Peccato per l'esito finale - conclude l'allenatore biancoblu - perchè avevamo chiuso in avanti gli altri tre quarti". 

CESTISTICA SAVONESE - FEBA CIVITANOVA MARCHE 68-66

SAVONA
: Svetlikova, Azzellini 3, Vitari 4, Tosi 12, Penz 12, Ceccardi ne, Sansalone 9, Guilavogui 13, Roncallo ne, Pregliasco ne, Zolfanelli 13, Villa 2 All. Pollari

CIVITANOVA
: Orsili 20, Bocola 11, Marinelli, De Pasquale 20, Ortolani 11, Trobbiani 2, Paoletti, Perini ne, Maroglio 2, Pelliccetti ne, D'Amico ne All. Scalabroni

Parziali
: 20-23, 13-12, 15-14, 20-17
Arbitri: Attard e Cirinei

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Feba Civitanova Marche

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: