Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Disastro Porto Sant'Elpidio Basket sul campo del Campli Basket

Globo Campli – Malloni Bk Porto Sant’Elpidio 81-77
Partita: 19-19, 39-38, 56-59

Globo Campli : Madieme Thiam mame 21 (6/10, 0/0), Danilo Raicevic 19 (4/6, 3/4), Valerio Miglio 18 (1/7, 5/7), Giacomo Scortica 9 (4/11, 0/3), Davide Vona 6 (0/3, 2/7), Matteo De sanctis 3 (0/0, 1/1), Cristiano Faragalli serroni 3 (0/2, 1/2), Stefan Pekovic 2 (1/4, 0/0), Valerio Acciaio 0 (0/0, 0/0), Abd el karim Dakraoui 0 (0/0, 0/0), Pancrazio Alleva 0 (0/0, 0/0).

Malloni Bk Porto Sant’Elpidio : Marco Cucco 23 (0/1, 7/12), Antonio Serroni 18 (2/4, 3/8), Davide Marchini 15 (7/13, 0/6), Igor Biordi 10 (0/1, 3/3), Diego Torresi 7 (2/6, 1/1), Mattia Balilli 2 (1/1, 0/1), Nicola Rosettani 2 (1/2, 0/0), Milos Divac 0 (0/2, 0/5), Francesco Cinalli 0 (0/0, 0/0), Andrea Marconi 0 (0/0, 0/0), Nathan De souza 0 (0/0, 0/0).

PORTO SANT’ELPIDIO – Una delle pagine più nere degli ultimi 30 anni, a Campli la Malloni perde partita e dignità contro una squadra poco più che under 20 e lo fa con merito vista la prestazione di un avversario che ha colmato il gap tecnico con una voglia di vincere straordinaria e con quelle palle che oggi la Malloni non ha mostrato. Doveva essere la domenica dell’aggancio a Teramo e della speranza di giocarsi il dodicesimo posto negli ultimi 80 minuti ed invece è stata una Caporetto difficile da raccontare: approccio da dimenticare per i biancoazzurri che seppure privi di Romani e Giammò avrebbero dalla loro un tasso tecnico di gran lunga superiore alla squadra camplese e quell’esperienza tale per saper gestire partite di questo tipo.

Come però spesso succede nel basket non sempre vince il più forte ma chi ci mette cuore, anima e cattiveria agonistica, ingredienti che Campli getta sul parquet con la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere. E’ battaglia fin dal primo quarto: 19-19 dopo dieci minuti e +1 Campli a metà gara (39-38). I padroni di casa si affidano alle mani caldissime di Raicevic e Miglio, la Malloni risponde con i soliti Cucco e Serroni e alla terza sirena è +3 P.S.Elpidio (56-59). Campli fiuta però la grande impresa e non molla una palla, cresce di minuto in minuto la fiducia degli abruzzesi mentre la Malloni è completamente nel pallone.

Finisce 81-77 per i biancorossi che ottengono con grandissimo merito la prima vittoria in stagione su 28 incontri e salgono così a -2 in classifica. Per P.S.Elpidio classifica immutata, l’aiuto arrivato da Chieti dove Teramo non ha scampo va a farsi benedire e con due gare ancora da giocare è ormai obiettivamente impossibile sperare di sorpassare l’Adriatica Press: i biancoazzurri infatti dovrebbero battere domenica Nardò ed espungare poi Chieti nell’ultima di campionato, mentre la squadra di coach Domizioli dovrebbe perdere il derby in casa con Campli e nell’ultima uscire sconfitta nel match di Fabriano. Utopia o quasi, alla Malloni non resta che pensare al playout con Catanzaro, un playout che in caso di vittoria non basterebbe ad ottenere la salvezza la quale andrebbe conquistata attraverso un concentramento nel week end del 18 e 19 Maggio. Un inferno, o quasi.

Marco Biagetti
Area Comunicazione Malloni Basket P.S.Elpidio

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: