Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

La Giromondo Spoleto pensa alla stagione 2020/2021 ma ripartirà solo in sicurezza

L’ Umbria è stata una regione sicuramente virtuosa dove il maledetto Covid-19 non è stato così drammatico come in altre zone d’Italia ma è proprio per questo motivo che non bisogna abbassare la guardia, che non dobbiamo pensare che sia tutto finito, che basta lavarsi le mani o indossare una mascherina per affrontare quello che abbiamo davanti.

Certo, dobbiamo tornare prima possibile alla nostra quotidianità, alla nostra voglia di fare, al piacere di tornare in palestra e riabbracciare tutti i nostri ragazzi, ma il nostro primo dovere è quello di mantenere saldo il nostro senso di responsabilità nei confronti di tutti i piccoli e grandi Giromondini.

Il quadro normativo ad oggi purtroppo è molto complesso e non chiaro, disciplinare gli sport di squadra è alquanto difficoltoso anche in funzione delle peculiarità di ogni disciplina ed allo stato attuale non è arrivata nessuna precisa direttiva né dalla federazione né dall’amministrazione sui protocolli da adottare in caso di ripartenza.

Nessuno si è comunque perso d’animo, si è continuato a lavorare e nonostante il periodo di stop le attività in cantiere sono già tante: il camp estivo, decreto permettendo, è ai nastri di partenza, formula rinnovata grandi spazi all’aperto e divertimento assicurato grazie anche a belle e sincere collaborazioni.

Serie D ancora in fase di definizione ma con l’intento di abbassare ancora l’età media, infatti da quest’anno anche i nati nel 2005 ne potranno far parte e chissà che non ci sia qualche sorpresa.

Come al solito massiccia presenza nei campionati giovanili a partire da quella che potrebbe essere under 19 o 18 in base a ciò che deciderà la federazione, dove potranno giocare i nati fino al 2006, per continuare con il gruppo under 15 che potrà ripartire dalle cinque vittorie consecutive dello scorso anno prima dell’interruzione, per proseguire con under 14 e under 13 per dare a tutti la possibilità di esprimersi al meglio.

Un pensiero speciale a tutti i nostri piccoli Giromondini minibasket che purtroppo hanno dovuto interrompere proprio sul più bello, quando iniziavano i campionati, ma niente paura ragazzi, l’ estate è alle porte e vedrete che avremo tutto il tempo per recuperare ogni sorriso che ci siamo persi in questo periodo.

A presto!!!!

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: