Ufficiale, l'Unibasket Lanciano chiude il roster con la firma della guardia Pietro Montanari

Dopo aver ufficializzato gli arrivi di Dabetic e Morina, l’Unibasket Lanciano chiude il roster piazzando un importante colpo con il tesseramento di Pietro Montanari.

Montanari è una guardia classe '2001 di 190 cm. Nativo di Macerata si mette subito in luce per il suo grande potenziale entrando presto a far parte del ricco settore giovanile dell’Aurora Basket Jesi. I suoi mezzi tecnici non passano inosservati e per Pietro arriva nelle stagioni 2017/2018 e 2018/2019 l'opportunità di esordire in LegaDue con la casacca dell’Aurora e di maturare ulteriormente grazie al lavoro dei coach Alessandro Valli prima e Marcello Ghizzinardi poi. Nella stagione 2018/2019 si mette in luce nel campionato di Serie C Silver con l’Aesis Jesi, scendendo sul parquet in 16 occasioni per una media di 5 punti per gara. Montanari è stato inoltre uno dei grandi protagonisti dell'ultimo Campionato U18 d’Eccellenza in cui ha viaggiato alla media di 12 punti, risultando inoltre come miglior rimbalzista del girone.

Le caratteristiche migliori di Pietro sono la forza fisica, e l'aggressività doti queste che potranno rivelarsi molto utili per le scelte di coach Di Tommaso e del suo staff. Quello di Montanari è l'ennesimo colpo di grande prospettiva che conferma la precisa linea societaria dell'Unibasket sempre più incentrata sulla valorizzazione dei giovani prospetti.

Queste le considerazioni dell’atleta:
"Sono molto contento di aver avuto questa opportunità da parte dell'Unibasket e ringrazio la società per aver scommesso su di me in un momento così difficile. Spero di poter dare il contributo necessario alla squadra: siamo un bel gruppo di giovani e sono convinto che ci siano tutti i presupposti per fare molto bene. I mie obiettivi personali sono quelli di impegnarmi al massimo per la costruzione di un gruppo squadra che ci permetterà di toglierci tante soddisfazioni"

Simone Cortese - ufficio stampa Unibasket Lanciano 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!