Bramante, coach Nicolini ''Grande amarezza per aver perso partita e differenza canestri''

Coach Massimiliano Nicolini ha parlato al termine della gara che ha visto il Bramante Pesaro sconfitto nel big match sul campo del Pescara Basket. Queste le sue parole:

"Grande amarezza per aver perso la partita e la differenza canestri favorevole. Dovevamo avere una reazione dopo il derby, abbiamo combattuto alla pari sapendo di non essere al meglio, conducendo il punteggio diverse volte e per questo ringrazio i ragazzi. Nel momento decisivo della partita abbiamo subito Pescara proprio nelle situazioni che volevamo evitare. Avevamo imbrigliato Staselis per 37' per poi lasciargli due giocate decisive sul 55-53. Nell'ultimo minuto non siamo stati lucidi, i dettagli fanno la differenza. Purtroppo non siamo riusciti a trovare soluzioni efficaci, abbiamo sbagliato molti tiri liberi e uno o due appoggi da sotto che ci avrebbero almeno salvato la differenza canestri.

Faccio una insolita da parte nostra considerazione sulla direzione arbitrale. In una partita con questo livello di atletismo ma con correttezza tra i giocatori protagonisti, ci ha lasciato perplesso il metro arbitrale facciamo veramente fatica a capirne l'applicazione soprattutto nell'ultimo decisivo quarto. Tutto questo non toglie minimamente merito a Pescara che ha confermato i pronostici di inizio stagione di essere squadra attrezzata per la vittoria finale. Complimenti a loro e a coach Vanoncini per quanto espresso in campo. Per quanto ci riguarda, ci siamo complicati da soli il nostro percorso ma adesso dobbiamo recuperare la condizione di diversi giocatori e concentrarci solo nel lavoro settimanale. Martedì torniamo in palestra per preparare il prossimo appuntamento con l'Amatori Pescara".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!