Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Il Basket Maceratese sbanca San Severino, coach Palmioli ''Dobbiamo migliorare nella continuità''

Con un secondo tempo granitico l’ABM supera a domicilio San Severino e mette un altro tassello importante nella corsa al primo posto nel girone; nel week end appena trascorso infatti gli 88ers Civitanova hanno superato i Fochi Pollenza di coach Luciani appaiandoli in classifica ma con una partita giocata in meno, la stessa situazione dei biancorossi che però vantando la miglior differenza canestri rispetto a Civitanova devono “solo” vincere le ultime tre gare in programma per conquistare l’agognata vetta.

Tornando alla partita di ieri i ragazzi di coach Sparapassi hanno avuto un ottimo approccio alla gara controllando il ritmo e mettendo in grosse difficoltà i maceratesi nel primo quarto, 23-12 il parziale, e proseguendo sulla stessa falsariga nel secondo; solo un lieve calo dei padroni casa nel finale consentiva ai biancorossi di limitare i danni ed il meno sei con cui si andava negli spogliatoi per l’intervallo lungo sembrava un affare per quanto visto in campo.

Coach Palmioli ed il suo fido vice Taddei si devono essere fatti sentire negli spogliatoi tanto che il terzo periodo inizia con un parziale di 10-0 per l’ABM che sembra indirizzare la gara ma una volta raggiunto un vantaggio significativo i tanti errori ai liberi uniti ad un paio di amnesie difensive consentono ai settempedani di rientrare in partita e di chiudere in equilibrio dopo 30 minuti.

Il quarto finale però vede i maceratesi prendere in mano la partita da grande squadra ricca di talento ed esperienza, cinque difese sontuose ed altrettanti attacchi produttivi scavano un solco irraggiungibile per San Severino a cui non resta che tentare il fallo sistematico senza risultati apprezzabili. Capitan Cannas ed i suoi compagni portano così a casa una vittoria e due punti fondamentali, da sottolineare le prestazioni di Soricetti e Santinelli ma anche i due canestri in fila di Nardi nel break decisivo in faccia al totem Tortolini, anche ieri il migliore dei suoi.

Ecco le dichiarazioni di coach Palmioli al termine della partita:
“Innanzitutto complimenti a San Severino che ha dimostrato di valere più di quanto dice una classifica che li vede sospesi tra play off e play out, oggi all’intervallo meritavano un vantaggio certamente più ampio rispetto ai 6 punti. La nostra partita diciamo che è iniziata in difesa proprio gli ultimi due quarti dove abbiamo concesso solo 25 punti. Sicuramente dobbiamo migliorare sotto l’aspetto della continuità perché non sempre si vincono le partite regalando canestri agli avversari o non mettendo in campo energia per lunghi tratti”.

Amatori San Severino - Basket Maceratese 65-75

San Severino
: Foglia ne, Tortolini 17, Severini 16, Massaccesi 4, Potenza 8, Rucoli, Ortenzi ne, Fucili 6, Cruciani 4, Callea 2, Della Rocca, Giuliani 8. All. Sparapassi

Macerata
: Tiberi 5, Cannas 7, Zamponi 4, Centioni 2, Cardinali 8, Core 2, Nardi 10, Illuminati ne, Santinelli 14, Soricetti 23, Piergiacomi, Tomassini ne. All. Palmioli

Ufficio Stampa Basket Maceratese

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: